Quantcast
Il restauro

Nuova vita per il pergolato e il portale di villa Durazzo Centurione, uno dei simboli del Tigullio

A Santa Margherita grazie a due interventi di Regione e Comune

Genova. Prenderà il via nei primi mesi del 2018 il recupero del percorso a mare di Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure, in stato di totale abbandono da anni. Il progetto del restauro è stato presentato stamani in Regione dal governatore Giovanni Toti e dal sindaco di Santa Margherita Paolo Donadoni.

L’intervento è diviso in due lotti: il primo che riguarda il portale sarà a cura del Comune di Santa Margherita e avrà un costo di 880 mila euro derivanti dall’avanzo di amministrazione sbloccati da Regione Liguria attraverso spazi finanziari. Il secondo intervento, a cura della Sovrintendenza riguarda il pergolato per un costo di 884 mila euro finanziati dal Ministero dei Beni architettonici e culturali.

I lavori per la realizzazione del primo intervento dureranno 10 mesi, quelli del secondo 12 mesi. “Quella di oggi – ha detto Toti – è una sinergia tra Enti che hanno ben operato: Regione ha lasciato spazio al Comune di Santa Margherita che ha ben gestito il suo bilancio. Abbiamo deciso di farlo con un bene storico che non solo merita di essere preservato per sua bellezza, ma perché può essere un volano per lo sviluppo”.

“Al momento – ha detto Donadoni – ci siamo concentrati sul portale e il pergolato, prima di intervenire in altre aree della villa. In una fase successiva bisognerà intervenire sul tetto, sui vialetti, rendere fruibile un intero piano del corpo centrale, il parco e l’intera villa”.

Più informazioni
leggi anche
faggio pendulo villa pallavicini
Addio
Pegli, cade il grande faggio pendulo del lago di Villa Pallavicini: sarà sostituito in autunno