Quantcast
Serie b2

Normac AVB, una bella settimana: tre punti e due importanti certificazionirisultati

La Igor Volley Trecate ha donato una maglia numero 6 firmata dalle campionesse della prima squadra

Normac

Genova. È iniziato con una foto di gruppo delle due formazioni l’incontro che ha visto di fronte ieri, sabato 18 novembre, al PalaMaragliano di Genova Prato, la Normac AVB e la Igor Volley Trecate.

La squadra ospite ha infatti portato una maglia numero 6 firmata da tutte le giocatrici della prima squadra che milita nel campionato di A1, tra cui le azzurre Francesca Piccinini e Cristina Chirichella, per ricordare, a due mesi dalla scomparsa, Giorgia Longo (che giocava proprio con la maglia numero 6), la giovane pallavolista genovese deceduta in un incidente stradale a soli 17 anni. È stato un bel gesto di solidarietà nei confronti della società e della famiglia Longo.

La Normac AVB scende in campo con Silvia Bruzzone (palleggio), Sveva Tonello (opposto), Giulia Bilamour e Chiara Pesce (bande), Margherita Giani e Sara Scurzoni (centrali), Silvia Bulla (libero). Primo set molto equilibrato condizionato da qualche errore di troppo delle genovesi e dalla gran voglia di fare bene delle avversarie che al termine di una frazione giocata punto su punto si impongono 26 a 24.

Nell’intervallo tra prima e seconda frazione di gioco il coach Mario Barigione sprona le sue giocatrici che tornano in campo più determinate ed attente e si impongono piuttosto nettamente nei due set successivi, per 25-15 e 25-18.

Nella quarta e decisiva frazione la Igor tenta di rimanere in partita, ma la maggiore esperienza della squadra del presidente Carlo Mangiapane e la voglia di tornare a far punti dopo lo stop della settimana precedente hanno la meglio. La Normac AVB chiude i conti con un 25-21 che vale il 3 a 1.

Con le squadre giovani che mettano in campo, oltre alle capacità tecniche, un grande entusiasmo fatichiamo – commenta Barigione – e in queste occasioni commettiamo un po’ troppi errori concedendo punti preziosi alle avversarie. Lo spessore tecnico e l’esperienza della Normac AVB poi vengono comunque fuori permettendo di ottenere risultati positivi”.

Il presidente Carlo Mangiapane dichiara compiaciuto: “Sono molto soddisfatto del risultato, ma anche dei due importanti riconoscimenti che in questa settimana sono stati conferiti alla società. Davvero un bel riconoscimento per l’impegno di tutto coloro che operano alla Normac AVB e che continuerà anche attraverso il lavoro della Normac Academy. A tutti va il mio sentito ringraziamento”.

Il Panathlon Club Area 4 Liguria ha infatti concesso alla Normac AVB la Patente Etica per il biennio 2018/2019, mentre la Fipav nazionale ha insignito la società della Certificazione di Qualità per l’attività giovanile Oro. Questo importante riconoscimento è reso ancora più prestigioso perché la Normac AVB è una delle 28 società sulle circa cinquemila affiliate alla federazione a cui è stata data la certificazione di Qualità Oro.

leggi anche
Elisa Botto
Serie b2
Normac AVB, Elisa Botto: “La voglia di riscatto ci ha spinto ad ottenere questa vittoria”