Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Movida Genova, i giovani diventano steward per far rispettare le regole

E intanto il Comune presenta il premio Buena Movida 2017

Più informazioni su

Genova. I “capi” delle principali compagnie che orbitano nel centro storico di Genova potrebbero essere arruolati da Tursi come steward per limitare al massimo gli schiamazzi della movida. E’ questa una delle ipotesi lanciate oggi dall’assessore comunale alla Sicurezza, Stefano Garassino, in occasione della presentazione del premio Buona Movida 2017.

movida centro storica

Intanto già da domani entreranno in funzione gli steward dell’associazione nazionale dei carabinieri in congedo, tre squadre speciali che in questo primo mese di sperimentazione, si uniranno all’attività di monitoraggio delle forze dell’ordine dalle 19 alle 2. Un’iniziativa  che, e’ stato spiegato nel corso della conferenza stampa, potrebbe venire estesa anche ad altre zone, come Sampierdarena.

E a questi, quindi, si potrebbero presto affiancare anche alcuni giovani abituali frequentatori delle zone del centro storico. E proprio ai giovani è rivolta una compagnia di sensibilizzazione nelle scuole.

“Stiamo portando avanti – spiega Garassino – un progetto di informazione contro l’abuso di droghe e alcol che stiamo organizzando insieme alle scuole genovesi”. Progetti che comunque devono unirsi anche alle attività delle famiglie, la prima fonte di educazione dei giovani il cui ruolo è fondamentale nello spiegare il comportamento da tenersi.

In questo contesto rientra anche il premio Buena Movida 2017, iniziativa di Assoutenti che proporrà ai cittadini del centro storico il locale “che più sappia coniugare musica e divertimento con il diritto al riposo dei residenti”. Il cittadino, cioè, potrà indicare con un voto il locale più rispettoso delle regole e del buon vicinato.

Il vincitore sarà proclamato il prossimo 21 dicembre e si potrà fregiare della targa Buena Movida 2017