Quantcast
Black friday

Merce contraffatta, scoperti due laboratori e denunciate 5 persone vicino a via Balbi

Erano 24 mila i prodotti di abbigliamento "taroccati" sequestrati dalla Guardia di Finanza

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. Due magazzini del falso scoperti nel centro storico genovese, vicino a via Balbi, insieme a 24mila articoli di moda “taroccati”, pronti per essere venduti nelle strade e nelle piazze dello shopping. Tutto è stato sequestrato dalla Guardia di Finanza di Genova, nell’ambito dei servizi programmati di controllo economico del territorio ed in attuazione di un più ampio dispositivo di contrasto alla contraffazione e alla tutela del made in Italy.

Operazione che, questa volta, è scattata in prossimità dell’evento comunemente denominato “Black Friday”. Gli interventi delle Fiamme Gialle genovesi, che testimoniano la continua azione di contrasto alle condotte illecite di contraffazione di marchi e di immissione in commercio di prodotti non sicuri, hanno consentito di denunciare 5 persone, responsabili per i reati di ricettazione, introduzione, produzione e commercializzazione nello Stato di prodotti con segni falsi, due dei quali anche per violazione alle norme sull’immigrazione.

All’interno dei magazzini sono stati rinvenuti e sequestrati anche numerosi macchinari utilizzati per la falsificazione di famosissimi marchi di moda, come presse, macchine cucitrici e cliché, a testimonianza della complessa organizzazione fondante la filiera del falso sul territorio genovese.

Più informazioni