Quantcast
Protesta

Logistica, finiti i blocchi in porto, già pronto un nuovo sciopero generale l’11 e 12 dicembre

I lavoratori chiedono il rinnovo del contratto, scaduto da 22 mesi e che riguarda 700mila persone a livello nazionale, circa 10mila dei quali a Genova

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. “Nuovo sciopero generale di 48 ore, i prossimi 11 e 12 dicembre, nel settore dell’autotrasporto, della logistica, delle spedizioni per il rinnovo del contratto nazionale unico di settore”. È quanto riferiscono i sindacati di settore di Cgil, Cisl e Uil, spiegando che “dopo le adesioni altissime e la grandissima partecipazione alle iniziative di questi giorni, gli autotrasportatori, addetti della logistica e corrieri espressi, sia diretti sia indiretti, ora serve un rapido e positivo rinnovo del contratto nazionale attraverso la ripresa del confronto in un unico tavolo trattativa alla presenza di tutte le parti datoriali”.

Ieri la seconda giornata di blocchi e presidio ai varchi portuali a Genova. Alcuni lavoratori hanno allestito picchetti a ponte Etiopia e ingresso alle dogane in via Albertazzi. Qualche fumogeno è stato lanciato. Ma la situazione, se si eccettua qualche coda tra Sampierdarena e il centro, è stata tranquilla.

Il lavoratori chiedono il rinnovo del contratto, scaduto da 22 mesi e che riguarda 700mila persone a livello nazionale, circa 10mila dei quali a Genova, tra spedizionieri, autisti, driver, lavoratori diretti e dell’indotto.

Più informazioni
leggi anche
Bruco, il degrado del fratello minore
La protesta
Logistica, secondo giorno di presidi e blocchi ai varchi: pronto un nuovo pacchetto di 72 ore di sciopero
sciopero logistica
La protesta
Presidi ai varchi e ritardi nelle consegne, ecco lo sciopero della logistica
Presidio varco portuale voltri
La protesta
Sciopero della logistica, iniziati i presidi ai varchi portuali di Genova
Sedi istituzionali e palazzi del governo
Mobilitazione
Logistica, due giorni di sciopero. Merci ferme anche una settimana