Quantcast
Serie d

La Lavagnese regala tre punti e la vetta al Seravezzarisultati

Bianconeri che vanno in superiorità numerica, ma subiscono il gol fatale oltre il 90°. Il Ligorna vince e sogna. Il Sestri Levante vede nero

Varie Sport

Turno infrasettimanale per il campionato di Serie D che rappresenta uno stop della Lavagnese che viene beffata nel finale da quella che ora è la nuova capolista del girone E: il Seravezza Pozzi Calcio. Al “Riboli” si presentano due squadre appaiate in classifica ed entrambe ancora imbattute.

Ne scaturisce una gara intensa con gli ospiti che iniziano all’attacco prendendo subito il controllo del gioco. Toscani che quindi passano in vantaggio all’11° con Bortoletti. I bianconeri reagiscono rialzano la testa iniziando a prendere campo. Trovano il pareggio al minuto 31 con un calcio di rigore trasformato da Croci fischiato dal direttore di gara per un evidente fallo di mano di Syku.

Nella ripresa il gioco permane maggiormente in mezzo al campo. Al 60° le cose sembrano girare nel modo giusto per i padroni di casa quando Syku rimedia il secondo giallo e lascia i toscani in dieci uomini.  Ciò nonostante gli uomini di Venuti non riescono a indirizzare le sorti del match a proprio favore e quando tutto sembra ormai destinato a finire in parità, arriva la zampata degli ospiti che al 92° siglano il gol del 1-2 con Rodriguez. Tanto rammarico in casa Lavagnese, ma anche un profondo mea culpa da recitare per una sconfitta che si poteva evitare.

Vince invece il Ligorna che vince a Montecatini ed inguaia i biancocelesti ora in penultima posizione. I biancoblù di Monteforte arrivano in Toscana per vincere e compiono la propria missione andando in vantaggio al 21° con Oneto dopo un avvio in cui i genovesi avevano giocato meglio. Il pari arriva nella ripresa con Mitta che sfrutta un’indecisione difensiva e pareggia i conti. Equilibrio che dura poco, però perché al 75° Gallotti in proiezione offensiva trovando il varco giusto per trafiggere Cappellini.

Per il Ligorna arriva una vittoria importante che consente ai genovesi di agganciare l’Albisola e fare un sensibile balzo in avanti rispetto alla zona salvezza ora distante 6 lunghezze. E in caso arrivasse un risultato positivo domenica, nel derby con la Lavagnese si potrebbe anche sognare qualcosa in più.

Chi invece è con i piedi ben piantati per terra è il Sestri Levante che non riesce ad uscire da una crisi che preccupa anche alla luce del momento delle concorrenti per la salvezza, quasi tutte a punte nell’infrasettimanale. Contro il Real Forte Querceta arriva la sconfitta numero 5 che permette ai versiliesi di scavalcare i corsari e mettersi in acque più tranquille.

A decidere la gara è Cauz che al 71° infila Confortini e regala tre punti importantissimi ai toscani che inguaiano e non poco i rossoblù. La cura Dell’Atti ad oggi quindi sa molto di placebo, con la vittoria all’esordio nel derby contro il Ligorna, ma il brusco ritorno con i piedi per terra. Persi gli scontri diretti con Scandicci, San Donato Tavarnelle e appunto, Real Forte ora arrivano due partite che diventano fondamentali contro Montecatini e Rignanese. Se non dovessero arrivare dei punti contro due squadre appena dietro ai corsari, le cose per Ianniello e compagni si farebbero davvero difficili.