Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

I goliardi di Albaro, Croce Rossa e Arcigay per la giornata mondiale contro l’Aids

Appuntamento sabato 2 dicembre, dalle 15 alle 18, in via San Vincenzo per sensibilizzare giovani e meno giovani sulle malattie sessualmente trasmissibili

Più informazioni su

Genova. Per il World Aids Day 2017, Genova risponde presente con l’evento “Contro ogni malanno, il cappello tutto l’anno” organizzato dai giovani della Croce Rossa italiana -Comitato Locale, del Gruppo Giovani Arcigay Genova e dai goliardi del Kaliffato d’Al-Baroh.

L’appuntamento è fissato per sabato 2 dicembre, dalle 15 alle 18, in via San Vincenzo (angolo Colombo), cuore commerciale di Genova dove, ogni giorno, transitano migliaia e migliaia di persone, molte delle quali giovanissime.

Il Kaliffato d’Al-Baroh, con questa manifestazione pubblica, ha deciso di scendere in piazza per sensibilizzare i giovani genovesi sul tema delle MST, tra cui il virus del HIV.

I giovani delle diverse associazioni, supportati da medici ed esperti, approcceranno i passanti per provare a chiarire dubbi e perplessità, sfatare i “falsi miti” e, cosa più importante, indicare le diverse possibili prevenzioni! Ovviamente non mancheranno giochi, super quiz e, ovviamente, dei gadget in tema, ovvero dei preservativi griffati.

Il Kaliffato d’Al Baroh è un ordine goliardico attivo a Genova a partire dal 1948 ed è composto da studenti dell’Università degli Studi di Genova. A capo del Kaliffato d’Al Baroh vi è il Sublime Kaliffo: attualmente, la carica è ricoperta da Laura Basso, studentessa di Farmacia e 34° Sublime Kaliffo. Il Kaliffato d’Al Baroh, nell’ultimo anno, ha fondato la Kabila D’Al Spesah, vero e proprio “distaccamento” dell’ordine. Tutto ciò per dar modo anche agli studenti della sede di La Spezia dell’Università degli Studi di Genova di vivere l’esperienza goliardica e di scoprire un nuovo modo di vivere i propri studi.