Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giampaolo non scomoda Sepùlveda in sala stampa. Parola d’ordine: resettare in vista della Lazio fotogallery

Genova. Un risultato che premia ampiamente la Sampdoria il 4-1 contro il Pescara in Coppa Italia, anche se Marco Giampaolo ribadisce che “di facile non c’è nulla, sono partite che se non le approcci bene e se non scendi in campo in maniera giusta, rischi di perderle”. In effetti il Pescara non aveva condizionamenti, il pronostico era tutto per la Sampdoria: “I ragazzi sono stati bravi, siamo partiti forte, con un livello di attenzione alto, poi è chiaro che se li fai giocare, hanno buone idee offensive, sono una squadra di profondità, figlia del suo allenatore, ma noi l’abbiamo disputata in maniera giusta”.

Poche parole su chi ha giocato meno (“Capezzi è stato ordinato, lui è un professionista serio, valido ed esemplare”), qualcosa in più su Kownacki: “Lui è giovane e forte, tra qualche anno farà parlare di sé, 9 volte su 10 prende la porta, è cattivo, combattivo, non si tira indietro, è sempre nel vivo delle situazioni, Lo aspettiamo e siamo contenti di averlo”.

Dimenticare e ripartire dopo la vittoria contro la Juventus, idem dopo la sconfitta contro il Bologna. Stessa cosa dopo questa sera, per Giampaolo la parola d’ordine è resettare la mente, in vista della partita di domenica sera contro la Lazio.

Il mister, dopo aver fatto il giro del mondo per la foto pubblicata da Luis Sepùlveda, però non si lascia andare in sala stampa: “Non lo scomodiamo, è un’altra cosa”.