Quantcast
Il fenomeno

Depressi, aggressivi, autolesionisti, aumentano gli adolescenti ricoverati al Gaslini per disturbi psichiatrici

Alcuni pazienti hanno meno di 8 anni. Sono i dati emersi nel corso di un convegno in corso a Genova

Genova. Sono in aumento gli accessi in pronto soccorso per quanto riguarda episodi di aggressività, depressione, autolesionismo tra gli adolescenti. E’ quanto emerge dal convegno “Adolescenza terra di mezzo: le regole dei limiti, i limiti delle regole”, organizzato dal dipartimento di Neuropsichiatria infantile dell’istituto Giannina Gaslini e dalla cooperativa sociale “Lanza del Vasto” di Genova.

Al pronto soccorso del Gaslini, dal 2008 al 2015 sono stati 353 i casi di accesso per patologie legate all’aggressività, un dato in crescita passato dai 35 accessi del 2008 ai 53 del 2015. Nell’ultimo anno, i ricoveri per disturbi comportamentali e problematiche psichiatriche di ragazzi tra i 10 e i 14 anni sono stati circa 160/170. “La fascia di età fino ai 14 anni – spiega Edvige Veneselli, primario di Neuropsichiatria infantile del Gaslini – vede emergere problematiche molto gravi e multiple, legate a crisi di aggressività verso gli altri e loro stessi anche con l’autolesionismo. Fattori sociali multipli giocano un ruolo decisivo e il ragazzo è come se esplodesse”.

“Il tagliarsi braccia e gambe è un fenomeno nuovo, dilagante e nasconde dietro un grande disagio – dice l’esperta – dobbiamo ragioniare tutti insieme per vedere come procedere, quali azioni intraprendere”. Nel corso del convegno è emerso come si sia abbassata l’età dei disturbi comportamentali di adolescenti e preadolescenti, con i primi ricoveri già intorno agli 8 anni.

“Sulla prevenzione si gioca il futuro delle nostre nuove generazioni – ha detto Cristina Maggia, procuratore
capo della Procura minori di Genova – è un messaggio che dobbiamo lanciare a chi governa”.