L'iniziativa

Corso Magenta, svastiche e scritte di Blocco studentesco ripulite dai militanti del Pd

Sarebbero comparse questo fine settimana. Un mese fa l'imbrattamento analogo davanti al Deledda

Genova. Diverse svastiche e una grande scritta ‘blocco studentesco’, l’organizzazione giovanile di CasaPound, sono comparse questo fine settimana sui pavimenti e muri di Terrazza Andrea Corrado in Corso Magenta.

E questa mattina alcuni cittadini insieme ai militanti del Pd del circolo di Castelletto e ai gruppi del municipio centro est e di Tursi si sono messi a ripulire fino a cancellarle.

“La simbologia fascista e nazista con cui sono stati imbrattati i muri e i pavimenti della terrazza da parte del “Blocco studentesco” offende la memoria di tutti i combattenti e cittadini che strenuamente hanno contrastato la piaga del nazifascismo –
dicono in una nota i militanti del partito democratico – ancor più là dove bambini inconsapevoli vedono simboli che inevitabilmente richiamano a sentimenti di odio e violenza”.

“Le svastiche che imbrattano i luoghi vicino alle scuole non rappresentano solo l’assenza di memoria, ma il tentativo, a cui noi ci opporremo sempre, di riscrivere la storia”.

Blocco studentesco non è nuovo a ‘marchi e imbrattamenti di questo tipo, l’ultimo dei quali circa un mese fa davanti al liceo linquistico Deledda accompagnato da un volantinaggio con atteggiamenti intimidatori verso il collettivo studentesco della scuola (Leggi l’articolo).

Più informazioni
leggi anche
  • Estrema destra
    Gianni Plinio lascia Fratelli d’Italia e sbarca a CasaPound, confermate le indiscrezioni di Genova24
  • Festa
    CasaPound Genova, inaugurata ufficialmente la sede: in 150 in via Montevideo