Quantcast
Lavoro

Il Comune di Genova assume: 170 contratti a tempo indeterminato nel 2018, concorsi in vista

Deliberato dalla giunta il programma delle nuove assunzioni, in organico entreranno agenti della municipale, insegnanti, funzionari, tecnici, assistenti sociali

anna maria viscogliosi

Genova. Entreranno in organico in una delle principali aziende cittadine – il Comune – attraverso diverse modalità: dallo scorrimento delle graduatorie a nuovi concorsi. 41 nuovi contratti a tempo indeterminato entro fine 2017, e 185 nel 2018. I numeri sono stati forniti nel pomeriggio, durante una conferenza stampa, dall’assessore al Personale del Comune di Genova, Anna Viscogliosi.

La giunta lo scorso mese di agosto aveva deciso di avvalersi per il trienno della risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro, previsto dalla normativa nazionale nei confronti dei lavoratori che hanno raggiunto 42 anni e 10 mesi di servizio contributivo (uomini) e 41 e 10 mesi donne). Una misura che porterà 750 persone al pre-pensionamento, ma anche a un turn over fino a una quota del 75% della spesa del personale. “Si liberano nuove risorse fresche, motivate e con le adatte competenze tecniche”, dice Viscogliosi.

Tra le nuove assunzioni 2017, 34 agenti di Polizia Locale. Da gennaio 2018, invece, potrà essere adottata l’assunzione di nuovo personale su vari profili e livelli. Ad esempio? Due unità provengono dalle “categorie protette”, mentre – tramite concorso – entreranno 60 istruttori di servizi amministrativi, tra cui persone che lavoreranno in musei e biblioteche. Saranno assunti inoltre 2 geometri attraverso una graduatoria già attivata nel 2017. Prevista l’assunzione di 20 insegnanti per la scuola dell’infanzia e 9 per i nidi: entreranno con concorso.

Nel 2018, Tursi sarà pronto a far scorrere la graduatoria già esistente dei funzionari amministrativi, standard ed europrogettisti: si tratta di 30 posti. Serviranno 10 funzionari socio-educativo-culturali, per cui sarà invece indetto un concorso. Saranno reperiti anche 4 funzionari informatici e funzionari per servizi tecnici (ingegneri, geologi, geometri). In entrambi i casi ci sono più graduatorie. Altri 16 agenti di polizia municipale entreranno nel 2018, sempre tramite la graduatoria 2010.

Saranno tutti incarichi a tempo indeterminato, quindi incarichi di ruolo, mentre sempre per il 2018 saranno assunti – a tempo determinato – altre 142 persone.

Ancora non sono identificate invece le tipologie dei profili per il 2019. “Vogliamo aggiustare il tiro a seconda di come andranno le cose nel 2018”. La percentuale sarà comunque quella di poco meno del 75% dei pensionamenti. “Circa altre 170 persone” dice Viscogliosi.

Esiste un risparmio per le casse di Tursi? Sì, quel 25% imposto dalla normativa attuale in materia. Per farsi un’idea: nel 2016 il Comune di Genova aveva speso circa 170 milioni per la retribuzione del personale diretto (non sono incluse le partecipate).

Più informazioni