Quantcast
25 novembre

Centro storico, festa in piazza per la nascita del comitato popolare di Pré

Sabato pomeriggio: musica, cibo e un questionario per il quartiere. Gli organizzatori: "No alle ronde e alla propaganda razzista"

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. Nascerà ufficialmente sabato 25 novembre con una festa in piazza Vittime di tutte le mafie tra via Pré e piazza della Nunziata il Comitato Popolare di Prè.

L’appuntamento è a partire dalle 15 con musica, merenda in piazza grazie ai commercianti che hanno aderito all’iniziativa, un torneo di basket da strada e una mostra sulle migrazioni e i diritti negati. “Ci sarà anche un questionario in cui chiederemo agli abitanti cosa vogliono fare per risolvere i problemi di uno dei posti più belli e più difficili di Genova – spiegano gli organizzatori – Partecipiamo perché crediamo che nel nostro quartiere ci sono tanti problemi.

Ma questi non si risolvono con le ronde della polizia, non si risolvono dividendo italiani e stranieri ma dividendo sfruttati e sfruttatori e prendendo a calci in culo questi e non i poveri”.

A spiegare le finalità del nuovo comitato anche un comunicato in quattro linque che viene diffuso in questi giorni per il quartiere: “Vogliamo contrastare la propaganda razzista che mette uno contro l’altro poveri, lavoratori e disoccupati in base alla nazionalità, all’etnia, alla religione – si legge nel comunicato – Vogliamo far vedere che non ci si può ricordare dei quartieri popolari solo per gli articoli di giornale contro lo spaccio e contro i migranti, dimenticandosi ogni giorno delle necessità di chi li vive, dell’abitabilità e della pulizia del quartiere, della fornitura di servizi a chi è in difficoltà. Vogliamo unirci per un quartiere vivibile, solidale, accogliente e gestito direttamente da chi vive e lavora qui”.

Più informazioni