Quantcast
Alle 18

“C’è vita su Google Maps?” Venerdì all’Amico ritrovato la presentazione del libro di Marco Preve

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. Un ladro d’appartamento spaventato dall’altezza, il capo di un call center ossessionato dai vestiti, un laureato precario vittima della dermatite e soggiogato dalla furia iconoclasta della Rete. Donne e uomini alla ricerca di una svolta, di una sicurezza, un’emozione, un riconoscimento, di un qualche posto in una realtà in cui vivono senza sentire di farne parte.

Un bisogno che alcuni incontrano quasi casualmente per strada come la romantica autista di un bus, e che altri invece perseguono come obiettivo famigliare obbligando i propri cari appena deceduti a continuare a vivere su Facebook. Oppure costruendo comunità artificiali attorno al tavolo di un buffet. Storie che appaiono quasi inverosimili come i due amanti in “loop” di Google Maps. Ma solo quasi.

Sono i racconti contenuti ne libro “C’è vita su Google Maps? E altre storie quasi inverosimili” del giornalista genovese di Repubblica Marco Preve. Il libro verra presentato domani – venerdì 10 novembre – alle 18 all’’Amico ritrovato di via lucori. A dialogare con l’autore ci sarà Luca Borzani.

Più informazioni