Quantcast
Nomine

Carlo Felice, l’australiano Daniel Smith nominato Direttore Principale Ospite

Il giovane direttore di grande talento è anche Ambasciatore della cultura Australiana in Italia

Daniel Smith

Genova Questa mattina è stato annunciato che il Maestro Daniel Smith, un giovane direttore di grande talento con il duplice ruolo di Direttore d’Orchestra e un Ambasciatore della cultura Australiana in Italia, è stato ora nominato Direttore Principale Ospite del Teatro Carlo Felice.

Presente l’Ambasciatore Australiano in Italia Dr. Greg French e Crispin Conroy, Consul Generaland Senior Trade & Investment Commissioner unitamente alle Istituzioni Genovesi, al Sovrintendente Maurizio Roi, al Direttore Artistico Giuseppe Acquaviva ed un gruppo di Imprenditori australiani e italiani interessati a rafforzare i reciproci rapporti.

L’Ambasciatore Greg French commenta: «La nomina del Maestro Daniel Smith segna un significativo sviluppo nelle relazioni culturali tra Italia e Australia e rappresenta un riconoscimento riccamente meritato ed importante per uno dei più emozionanti e talentuosi giovani direttori australiani, in uno dei principali teatri italiani. Sono sicuro che attraverso la presenza di Daniel a Genova avremo l’opportunità di promuovere ulteriormente gli scambi nel settore musicale e culturale tra Australia e Italia, nonché di assistere ad un maggiore scambio tra gli artisti stessi. Questo sviluppo dei legami culturali si accompagna ad un maggiore impulso a cui stiamo assistendo nella relazione politica, economica e scientifica fra le nostre due nazioni, che si fondano sui principi condivisi di libertà e rispetto dei diritti e della dignità di ciascuna persona”.

Il direttore d’orchestra australiano Daniel Smith ha ottenuto rapidamente il plauso internazionale dopo aver vinto il primo premio, il Golden Baton e il premio Orchestra’s Choice al Concorso internazionale di direzione d’orchestra Fitelberg dell’UNESCO, oltre al secondo premio nel prestigioso Concorso internazionale di direzione d’orchestra Sir Georg Solti. Il suo terzo successo è stato il primo premio al Concorso internazionale per direttori d’opera Luigi Mancinelli insieme al premio Orchestra’s Choice al Concorso internazionale di direzione d’orchestra Lutosławski.