Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carige, Consob approva il prospetto informativo sull’aumento di capitale, il titolo chiude a +53%

Tutte le informazioni sull'operazione che scatterà a partire da mercoledì 22 novembre

Più informazioni su

Genova. “Consob ha approvato Prospetto Informativo relativo all’offerta in opzione e alla tranche riservata e all’ammissione alle negoziazioni in Borsa delle azioni ordinarie Banca Carige rivenienti dall’aumento di capitale, deliberato dal Consiglio di Amministrazione il 14 novembre 2017”, la comunicazione di Banca Carige arriva intorno alle 15, quando ormai c’era chi si stava chiedendo se il via libera all’aumento – che a questo punto scatterà mercoledì 22 novembre – sarebbe arrivato in tempo oppure no.

La notizia arriva nel giorno dell’ennesima montagna russa a piazza Affari, con il titolo che anche oggi era stato sospeso, questa volta per eccesso di rialzo, teorico al 29%. Al momento della comunicazione sull’ok della Consob il titolo ordinario, riaperto, ha iniziato a viaggiare oltre il 50%, per salire oltre il 60% e chiudere a +53% a 14,1 centesimi, sfiorando i valori dello scorso 15/11, quando non erano ancora noti i dettagli dell’aumento di capitale e prima dello stallo sul consorzio di garanzia.

La natura iperdiluitiva dell’aumento di capitale di Banca Carige “determina il rischio” che nel corso del periodo di offerta in opzione delle azioni “si verifichino anomalie” nella formazione del prezzo “consistenti in una sopravvalutazione del prezzo di mercato delle azioni rispetto al loro valore teorico”. E’ quanto mette in evidenza la Consob ricordando che “per minimizzare tale rischio, l’aumento di capitale in parola sarà gestito secondo il modello chiamato “rolling“. “Si tratta – aggiunge l’authority – del primo aumento di capitale ad essere gestito con tale modello”.

Ecco cos’altro si può leggere nella sintesi di Banca Carige in merito al via libera al prospetto informativo.

Si precisa che l’Offerta in Opzione ha per oggetto la sottoscrizione di 49.797.699.840 Nuove Azioni al netto delle azioni proprie, a un prezzo unitario pari a Euro 0,01, di cui Euro 0,001 da imputare a capitale sociale ed Euro 0,009 a titolo di sovrapprezzo, per un controvalore massimo pari a Euro 497.976.998,40 a precisazione di quanto comunicato dalla Banca il 17 novembre 2017.

Come comunicato da Borsa Italiana in data 20 novembre 2017, l’aumento di capitale di Banca Carige presenta un rapporto tra il prezzo teorico ex e il prezzo cum, stimato sulla base del prezzo di riferimento alla data in cui i termini dell’operazione di aumento di capitale sono annunciati, inferiore alla soglia di 0,3 e, pertanto, deve considerarsi iperdiluitivo.

Trattandosi di aumento di capitale iperdiluitivo, come disciplinato dalla Comunicazione CONSOB n. 88305 del 5 ottobre 2016 e dalla regolamentazione di Borsa Italiana, è prevista per ciascun investitore la facoltà di:
(i) ricevere le nuove azioni al termine della giornata contabile di borsa aperta in cui i relativi diritti di opzione sono stati validamente esercitati, a partire dal terzo giorno di mercato aperto successivo all’avvio del periodo di opzione ai sensi dell’art. 2.6.6 del regolamento di Borsa Italiana, purché siano rispettate le modalità operative previste da Monte Titoli (la “Facoltà di Consegna Rolling”); oppure
(ii) ricevere le nuove azioni al termine della giornata contabile dell’ultimo giorno del periodo di opzione (la “Consegna all’Ultimo Giorno”).
All’atto dell’esercizio dei propri Diritti di Opzione, ai fini dell’applicazione del modello rolling gli investitori dovranno espressamente richiedere al proprio intermediario la Facoltà di Consegna Rolling.
La mancata scelta della Facoltà di Consegna Rolling comporterà la Consegna all’Ultimo Giorno.

Si evidenzia che, in caso di esercizio della Facoltà di Consegna Rolling, non sarà riconosciuta la facoltà di revoca prevista dall’articolo 95-bis, comma 2, del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58 in caso di pubblicazione di un supplemento al Prospetto Informativo nel corso dell’offerta in opzione, qualora l’evento che determini la pubblicazione del supplemento al Prospetto Informativo si sia verificato successivamente alla consegna delle nuove azioni rivenienti dall’esercizio dei diritti di opzione.
Pertanto, gli azionisti di Banca Carige che intendessero partecipare all’offerta in opzione senza rischiare di perdere la facoltà di revoca dovranno aderire all’offerta in opzione con la modalità di Consegna all’Ultimo Giorno.

Si conferma che l’Offerta in Opzione avrà inizio a decorrere da domani mercoledì 22 novembre 2017 a seguito di deroga concessa da Borsa Italiana su richiesta della Banca.

Banca Carige S.p.A. rende noto che il Prospetto Informativo sarà a disposizione del pubblico presso la sede sociale in Genova, via Cassa di Risparmio n. 15 e sul sito internet della Società, www.gruppocarige.it.