Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cantatore regala il derby al Ligorna risultati fotogallery

Partita dalle mille emozioni fra i biancoblù di Genova e bianconeri di Lavagna, che si decide all'ultimo respiro

Derby di fuoco al “Ligorna” di Genova nel recupero dell’undicesima giornata di campionato fra i padroni di casa e Lavagnese. Si riparte dal primo minuto, a differenza dei campionati professionistici, ma questo non influisce sulla gara dato che le squadre erano state fermate sull’1-1.

E dato che quindi la sua rete non valeva più, Valenti ha voluto ristabilire la parità con la rete che al 18° riceve palla da Pasciuti e firma l’1-0 per i biancoblù. L’avvio dei padroni di casa è folgorante, perché tre minuti dopo Clematis raddoppia ipotecando i tre punti finali. I bianconeri sono storditi e faticano a rialzarsi. Ci prova Dotto al 25°, ma la sua conclusione è bloccata da Fenderico. Con il passare del tempo il Ligorna prova a tenere il controllo del gioco, mentre gli ospiti si fanno rivedere con una doppia conclusione di Fonjock che non ha fortuna.

Nella ripesa Venuti cambia, dentro Cirrincione e Basso, fuori Ferrante e Dotto, ma la gara non decolla, e i genovesi sembrano averla in pugno perché la difesa biancoblù tiene alla grande fino al 61° quando Basso rianima i suoi con la zampata del 2-1. La Lavagnese attacca, ma si trova di fronte un’ottima avversaria che non perde la testa ed anzi prova a pungere anche in contropiede con Cavallone che trova Nassano reattivo. Anche la Lavagnese col passare dei minuti, pur mantenendo il controllo della sfera, perde lucidità e spesso spreca palloni semplici. Così Serinelli ha due occasioni, nella seconda è provvidenziale Avellino nel salvare sulla linea.

Poi all’84° sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Cirrincione raccoglie la sfera e fulmina Fenderico per un 2-2 che sa tanto di beffa al Ligorna. La gara prosegue, però con tanto agonismo, il pareggio rianima entrambe le compagini e all’88° Basso interviene duro su Moresco. Per l’arbitro ci sono gli estremi per il rosso e allora la Lavagnese resta in dieci, ma sono ancora i bianconeri ad attaccare con un Cirrincione in grande spolvero.

Il numero 11 lavagnese, però pecca in precisione  ed al 95° nell’ultimo minuto concesso dall’arbitro, Cantatore trova il guizzo del 3-2 che fa esplodere di gioia i tifosi ligornesi che si aggiudicano la vittoria e certificano il momento nero della Lavagnese che non vince da 5 partite. Per i biancoblù invece secondo risultato utile consecutivo dopo lo stop contro il Real Forte Querceta e una classifica incoraggiante.