Quantcast
A1 femminile

Bogliasco, rimonta e successo a fil di sirena a Messinarisultati

Sotto 6-3 a metà gara, le biancoazzurre si impongono 7 a 6

BOGLIASCO BENE

Bogliasco. Eccezionale vittoria in rimonta per le ragazze del Bogliasco nella difficile vasca della Waterpolo Messina.

Nella terza giornata di campionato le biancoazzurre guidate da Mario Sinatra ottengono la seconda vittoria esterna superando le peloritane a 12 secondi dalla sirena finale. La firma in calce alla sfida siciliana è quella di Pascalle Casey che permette alle liguri di espugnare la piscina dei Cappuccini dopo aver recuperato ben tre reti di distacco. Al cambio vasca le locali erano infatti avanti 6-3, grazie ad un break di cinque gol a zero iniziato sul finire del primo tempo e portato avanti per tutta la seconda ripresa.

La reazione delle siciliane sembrava la risposta arrabbiata di chi si era sentita ferita dalla vibrante partenza delle bogliaschine, subito avanti 3-1 con Millo, Casey e Rambaldi.

Un avvio ottimo, quello di Dufour e compagne, vanificato da un secondo tempo da incubo. Nonostante il pesante passivo, tuttavia, le liguri non demordevano e passo dopo passo risalivano lentamente la china. La rete di Rogondino in apertura di terzo quarto caratterizzava il primo parziale della seconda parte di gara, dando il la all’impresa degli ultimi otto minuti.

Una difesa divenuta imperforabile, un rigore realizzato freddamente da Boero ed un guizzo in superiorità di Maggi, permettevano a Bogliasco di riequilibrare l’incontro a tre minuti dalla conclusione. Il punto esclamativo sulla rimonta ligure era poi quello dell’australiana Casey che finalizzava al meglio l’ultima superiorità numerica della sfida, regalando 3 preziosissimi punti alle bogliaschine e proiettandole a quota 7 in classifica, temporaneamente in vetta.

Bella reazione in una brutta partita – afferma a fine incontro il tecnico bogliaschino Mario Sinatra –. Non sono molto contento per come abbiamo giocato, anche se il fatto di restare unite dopo aver fatto tanti errori è sicuramente un fattore molto importante. È grazie al carattere se abbiamo raddrizzato questa gara. La squadra evidentemente c’è e ha la grande capacità di restare sempre in partita. Però dovevamo venire qui con convinzione diversa per giocarcela in maniera differente. Alla fine ci è andata bene e sono contento, ma non dobbiamo sottovalutare il fatto che il lavoro da fare sia ancora parecchio“.

Il tabellino:
Waterpolo Messina – Bogliasco Bene 6-7
(Parziali: 2-3, 4-0, 0-1, 0-3)
Waterpolo Messina: Sotireli, De Vincentiis, Bonanno, Amedeo, Brown, Radicchi 3, D’Amico 1, Rella, Zhao 2, Misiti, Antigue. All. Misiti.
Bogliasco Bene: Malara, Viacava, Zimmerman, Dufour, Trucco, Millo 1, Maggi 1, Rogondino 1, Boero 1, Rambaldi Guidasci 1, Cocchiere, Casey 2. All. Sinatra.
Arbitri: Centineo e Romolini.
Note. Espulso per proteste Misiti nel terzo tempo. Uscite per limite di falli Zimmerman nel secondo tempo e De Vincentiis nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Messina 5 su 8, Bogliasco 4 su 11 più 1 rigore segnato.