Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Baiardo perde, ma conserva il primato risultati

L'Athletic non sfonda con il Real Fieschi, Rivasamba e Golfo Paradiso ko. I neroverdi ringraziano e mantengono il primo posto

L’undicesima giornata di campionato nel girone B di Promozione ligure, lascia una classifica che cambia relativamente poco in vetta, grazie a diversi stop imprevisti delle “big” che permettono alla graduatoria di restare piuttosto corta. Baiardo e Athletic Club infatti non approfittano l’una del rallentamento dell’altra.

La capolista verdenera subisce la seconda sconfitta stagionale contro la GoliardicaPolis in una gara che per i blugranata valeva punti in chiave salvezza. I ragazzi di Poggi incappano in una giornata negativa, accuita dalla grande voglia dei padroni di casa che giocano una gara quasi perfetta, soprattutto in fase difensiva dove Provenzano e compagni faticano le proverbiali sette camicie per trovare spazi.

Il gol del vantaggio, è di Dronti che interviene sulla respinta corsa di Campanella e lo batte con un tiro sotto misura imprendibile. Il raddoppio è quasi immediato. Passano infatti solamente tre minuti prima che Incerti si guadagni un calcio di rigore che Di Meo trasforma e mette due reti di differenza tra le squadre.

Al rientro in campo arriva la reazione degli ospiti che al 56° hanno l’opportunità di riaprire la gara con un penalty a proprio favore. Dal dischetto va Mossetti, ma Briola è provvidenziale e para. Tiene bene la Goliardica poi che rischia solo in un’altra occasione con Provenzano che si trova davanti un Briola in giornata di grazia.

Non approfitta del ko del Baiardo, l’Athletic Club che non va oltre lo 0-0 contro il Real Fieschi. Per i verdegialloneri un pareggio che sa tanto di occasione persa per ritornare a guidare il campionato, ma d’altronde il Real si dimostra, nonostante una classifica che vede i biancoblù impegnati ad uscire dalla zona playout, ancora una volta ben organizzata in difesa. Non è un caso infatti che l’Athletic non riesca a perforare la retroguardia ospite che resta fra le meno battute della stagione.

Se Atene piange, Sparta non ride, e allora il Rivasamba non solo non approfitta dei risultati delle due squadre che la precedono in classifica, ma viene sconfitta nello scontro diretto con il Magra Azzurri che grazie al terzo risultato utile consecutivo si riporta sotto ai primi posti.  Decisivo ai fini del risultato finale, il calcio di rigore trasformato al 40° da Antonelli. Gli arancioblù non riescono più a rientrare in gara e devono incassare la terza sconfitta di un campionato in cui fin qui, è mancato sempre il guizzo decisivo.

Anche il Golfo Paradiso viene battuta da una spezzina, il Forza e Coraggio. Un ko quanto mai inatteso per i ragazzi di Del Nero che arriva dopo la sconfitta con un’altra squadra del capoluogo di levante, il Real Fiumaretta. La partita è nella sua prima parte, ad appannaggio dei recchesi che passano in vantaggio con Musico dopo dieci minuti. Il gioco resta spesso e volentieri nei piedi dei biancocelesti che tuttavia commettono l’errore fatale di non chiuderla nei primi 45’. Così i biancorossi ospiti rientrano in campo con tanta rabbia agonistica e in quattro minuti ribaltano il risultato. Al 59° Cantoni e al 63° Pesare, appena entrato firmano un 1-2 che manda al tappeto il Golfo Paradiso. Per i biancocelesti urge ripartire subito.

Sembra funzionare la cura Pandiscia per il Little Club che vince ancora e avvicina la zona playoff. Contro il Casarza la partita non era semplice, visto che i biancogranata cercavano pronto riscatto dopo la disastrosa prova contro l’Athetic di domenica scorsa. Primo tempo che scorre sonnacchioso e si rianima all’improvviso nei minuti finali. Al 36° Favilli piazza la zampata dell’1-0. Tre minuti dopo Traversaro pareggia e manda le squadre negli spogliatoi sull’1-1. Al rientro in campo il Little Club spinge e dopo dieci minuti ritrova la via del gol con Akkari che firma il gol che decide la gara.

Continua il suo buon campionato anche il San Cipriano, che prevale su una Ronchese che ancora una volta paga un secondo tempo sotto tono. I rossoblù sono bravi a pareggiare con Villa, la rete siglata otto minuti prima, al 32° da Bottino. Nella ripresa, però arriva la rete di Rizqaoui che chiude i conti. Ronchese ancora senza vittoria, San Cipriano che inizia a pensare di fare le cose in grande.

Un solo gol complessivo nei due derby spezzini. Il Cadimare batte grazie ad un gol di Biasi al 64°, l’Ortonovo e aggancia i rossoblù a quota 14 in classifica, che vale metà della graduatoria. Pareggio a reti bianche invece fra Don Bosco e Real Fiumaretta che non si fanno male e raccolgono un punto ciascuno. Risultato che serve poco ad entrambe, impegnate nella lotta salvezza.