La testimonianza

Da “angioletto” a “Capitano Coraggioso”, Peter Thun si racconta ai giovani

L’imprenditore, premiato nel 2005 da Enrest&Young come “Imprenditore dell’Anno”, ha incontrato i giovani nel corso dell’edizione 2017 di Orientamenti, al Porto Antico di Genova

Genova. “Prova nuove strade, sii pioniere” e’ la citazione preferita di Peter Thun, da quarant’anni alla guida dell’azienda di famiglia diventata un’azienda leader nel mondo del regalo e del decoro casa, resa famosa dagli angioletti di terracotta che leggenda vuole siano stati realizzati dalla madre, Lena, che si ispirò al volto dei figli, Matteo e, appunto, Peter.

L’imprenditore, premiato nel 2005 da Enrest&Young come “Imprenditore dell’Anno”, per l’eccellenza del marchio THUN nella categoria Comunicazione, e’stato uno dei “capitani coraggiosi che hanno incontrato i giovani nel corso dell’edizione 2017 di Orientamenti, al Porto Antico di Genova.

“Noi imprenditori abbiamo il dovere – spiega – di dedicare parte del nostro tempo a coloro che, domani, vogliono entrare nel mondo del lavoro. Non possiamo fermarci ad affermazioni sul mondo del lavoro in trasformazione o sul fatto che i ragazzi non hanno una formazione adeguata ma dobbiamo rimboccarci le maniche, entrare nel problema è discutere con loro quello che può essere un percorso ideale”.

Peter Thun ha, quindi, ripercorso la sua storia imprenditoriale, nata quarant’anni fa, è sviluppata attraverso nuovi business, come l’apertura del centro logistico di Mantova, nel 2008, ma anche quella famigliare, ormai millenaria. “Ai giovani ho voluto raccontare la storia dei passaggi generazionali, come si gestiscono, quali sono i punti di forza e le criticità. Anche perché forse – conclude Thun – qualcuno di loro sta vivendo una fase del genere”.