Quantcast
Vela

Yacht club Chiavari: la regata sociale e il Memoria Caselli

La vela a Chiavari: lo yacht club locale è tornato in mare per le regate d'autunno, il campionato e per ricordare il suo passato

Trofeo Marina Yachting

Chiavari. Sabato 21 ottobre 2017, con partenza alle ore 12:50, organizzata nelle acque del Golfo Tigullio dallo Yacht Club Chiavari, si è svolta la regata sociale Open BPM Banco di Chiavari e della Riviera Ligure – Jeanneau Cup 2017 – Memorial Romano Caselli, aperta a tutte le imbarcazioni delle Classi ORC, IRC, Libera e Jeanneau, regata di chiusura del Campionato Vela d’Autunno YCC e della Jeanneau Sailing Cup 2017.

La regata è stata realizzata grazie al contributo e alla collaborazione della famiglia Caselli, che tiene sempre vivo il ricordo di Romano, tragicamente e prematuramente scomparso 18 anni fa, ma ancora oggi vivo nell’affetto di tutti. Romano Caselli, appassionato di mare e di pesca, amava Chiavari e partecipava intensamente alla vita cittadina e alla vita del suo circolo, divertendosi a fissare avvenimenti sportivi e conviviali e personaggi attraverso vignette, caricature e disegni da lui stesso creati.

Questa manifestazione inoltre è intitolata a BPM Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, importante realtà economica cittadina, che da anni affianca con attenzione e sensibilità lo Yacht Club Chiavari, sostenendo in particolar modo la Scuola Vela e le attività rivolte ai ragazzi.

Inoltre, grazie alla collaborazione di Union Yachts di Lavagna di Renato e Giovanna Fontana, importatori delle imbarcazioni Jeanneau, all’interno della regata sociale Memorial Romano Caselli si è tenuta la Jeanneau Cup 2017, raduno delle imbarcazioni Jeanneau e terza tappa della Jeanneau Sailing Cup 2017.

La regata si è svolta in una giornata caratterizzata da tempo nuvoloso, mare poco mosso e vento proveniente alla partenza da Sud (6 nodi) e all’arrivo da Sud – Sud/Est intorno ai 15 nodi.

Ecco i vincitori. In Classe ORC, a pari merito:
– Categoria Soci YCC: Chica 3 della Scuola Vela YCC (YCC)
– Categoria Non Soci: Aria di burrasca di Franco Salmoiraghi (LNI Sestri Levante);

In Classe IRC:
– Categoria Soci YCC: Portofina di Francesco Scioli (YCC)
– Categoria non soci e vincitore overall: Celestina 3 di Campodonico-Frixione-Vernengo (LNI Chiavari);

In Classe Libera:
– Categoria Soci YCC: Maja di Mario Tosi (YCC)
– Categoria Non Soci e vincitore Overall: Hard rock di Mauro e Massimo Uggè (LNI Sestri Levante);

Jeanneau Cup 2017:
Sansegal di Mariangela Rivanera.

Sansegal si è anche aggiudicato la vittoria della Jeanneau Sailing Cup 2017.

La Regata Sociale Open è stata la terza ed ultima prova del Campionato Vela d’Autunno YCC e della Jeanneau Sailing Cup 2017, dopo il Trofeo Marina Yachting del 16-17 settembre e la Coppa e Trofeo Dallorso del 7-8 ottobre. Sabato 21 ottobre sono state quindi premiate anche le imbarcazioni che si sono aggiudicate la vittoria nel Campionato:
– in Classe ORC1: Chestress 3 di Giancarlo Ghislanzoni (Yacht Club Italiano);
– in Classe ORC2: Aria di burrasca di Franco Salmoiraghi (LNI Sestri Levante);
– in Classe IRC1: Portofina di Francesco Scioli (Yacht Club Chiavari);
– in Classe IRC2: Celestina 3 di Campodonico-Frixione-Vernengo (LNI Chiavari);
– in Classe Libera: Hard rock di Mauro e Massimo Uggè (LNI Sestri Levante).

Inoltre si è aggiudicato il Trofeo Challenge campionato vela d’autunno YCC l’imbarcazione Che stress 3 di Giancarlo Ghislanzoni (Yacht Club Italiano), primo classificatasi in Classe ORC.

Al termine della premiazione, come tutti gli anni è stato consegnato il Trofeo Memorial Romano Caselli, riconoscimento riservato a persone che hanno dedicato la propria vita al mare e alla vela. Quest’anno sono stati premiati due fratelli, Giulio e Vanino Moladuri, pescatori e uomini di mare.

Ecco la motivazione espressa dal direttivo dello Yacht Club Chiavari:
A Giulio e Vanino Moladuri
Quest’anno abbiamo deciso di cambiare un poco il destinatario del riconoscimento alla memoria di Romano Caselli.
Abbiamo quasi sempre premiato persone che si sono distinte nel mondo della vela, quest’anno passiamo al mondo della pesca e, inoltre, per la prima volta premiamo due persone anziché una.
Poiché, come si dice, non c’è futuro senza memoria, abbiamo deciso di consegnare il riconoscimento a due fratelli, due giovanotti, grandi amici di Romano, che hanno dedicato la propria vita alla pesca.
Parliamo di Giulio, Chello, che di primavere ne ha 95 e del fratello Vanino che, invece, ne ha solo 89!
Sono cresciuti nel Rione degli Scogli, hanno pescato crediamo con ogni tipo di tecnica e preso tanti di quei pesci che a pesarli tutti ci vorrebbe una bilancia grande quanto un appartamento.
Loro sono la dimostrazione, vista la loro non giovane età e le loro condizioni fisiche, che il pesce e l’amicizia fanno bene al corpo e alla mente!
Siamo convinti che Romano, che è stato sì un velista, ma è stato soprattutto un appassionato pescatore e un loro grande amico, sarebbe assai contento della nostra scelta e speriamo che, malgrado le difficoltà sempre crescenti, altri giovani seguano l’esempio di Chello e Vanino e non facciano tramontare questa antica e nobile attività“.