Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Seconda D: regna il pareggio e in testa non cambia nulla risultati

Non vince nessuna delle prime quattro e i distacchi restano invariati. Ne approfitta il Mele che vince ed entra in zona playoff

Segno “X” che domina nei piani alti della Seconda categoria, girone D con il Mariscotti che resta in testa dopo lo 0-0 contro l’Atletico Quarto che resta al secondo posto senza riuscire a scalfire il primato dei biancorossoblù che restano saldamente al comando anche grazie ai pareggi delle altre due squadre che inseguono.

Anche il Carignano infatti, non riesce a segnare contro l’Olimpia in una gara davvero bloccata, giocata soprattutto a metà campo fra due squadre che alla fine si sono annullate a vicenda. Non ne approfitta la Bolzanetese che viene fermata dal Don Bosco. I padroni di casa vanno in vantaggio al 37° con Carboni, ma vengono raggiunti nel finale di tempo da un calcio di rigore assegnato ai salesiani che Cipollina trasforma. I biancoarancioblù tornano avanti ad inizio ripresa con Platania, ma ancora una volta i granata trovano la forza di pareggiare ed al 78° arriva il 2-2 che sarà il punteggio finale.

Chi invece si dimostra cinico è il Mele che vince in casa contro il Pontecarrega 3-1. Il risultato netto, però si concretizza solo nel finale di gara. Infatti dopo il vantaggio di Buonopane al 26°, i gialloblù resistono sino al 70° quando Luongo pennella il pari su calcio di punizione. Il gol risveglia i padroni di casa che reagiscono e tornano avanti con Patrone al 75° . Dieci minuti dopo è ancora Patrone, subentrato a gara in corso, a trovare la rete che sigilla la vittoria del Mele che così aggancia il gruppo di testa, mentre il Pontecarrega resta negli ultimi posti.

Ultimi posti dai quali non riesce a schiodarsi la Casellese, sconfitta 2-1 dal Mura Angeli.  I gol arrivano tutti nel primo tempo con Lo Muoio e Cacciabue che indirizzano la gara nei primi 20’, poi al 42° Occhipinti illude i suoi trasformando un calcio di rigore, ma il tentativo di rimonta nel secondo tempo viene spezzato dalla doppia espulsione di Argirò e Piombino.

Pareggio che domina anche il derby fra Rossiglionese e Masone con gli ospiti che passano in vantaggio dopo soli 12’ con Rotunno, ma vengono raggiunti dopo appena otto minuti da un rigore trasformato da Minetti. Oliveri firma il nuovo vantaggio del Masone al 70°, poi proprio quando la gara sembrava prendere la via di casa degli ospiti arriva il gol di Puddu, appena entrato che al 90° trova la rete del definitivo 2-2.

Vittoria importante per il Campi che vince all’inglese sull’Anpi Casassa con due reti nel finale di partita. A segno va Lezziero con un pregevole colpo di testa all’82° e poi Pintus con un preciso rasoterra. Campi che si toglie dai bassifondi e prende una bella boccata d’ossigeno dopo un periodo difficile.