Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

San Gottardo: un tris da primo posto. L’Isolese si rilancia con un poker risultati

Biancorossi che mandano ko una buona Stella Sestrese. La squadra di Isola del Cantone apre la crisi del Cà de Rissi. Prima vittoria per la Sampierdarenese

Terza giornata di campionato in Prima categoria, girone c che certifica un trio al comando del gruppone, per fare un paragone ciclistico. Il San Gottardo si conferma al top, con una difesa solida (una sola rete subita) ed un attacco atomico (ben 10 le reti segnate) in appena tre partite. Contro la Stella Sestrese arriva una vittoria rotonda che comunque non sminuisce il valore dell’avversario, con i verdeblù che patiscono un avvio di stagione difficile.

Proprio gli ospiti hanno la prima grande occasione con Casu che in contropiede perde il momento giusto per calciare in porta. Poco dopo è Aufiero che chiama Bertulessi al grande intervento. Al 35° i biancorossi fanno le prove per il gol con Romei che chiama Mistrali al volo plastico, palla che respinta dall’estremo difensore colpisce il palo ed esce. Quattro minuti dopo Prestanizzi trova il pertugio giusto e fa 1-0.

Si va alla ripresa con un altro tiro di Aufiero che trova Bertulessi in forma mondiale. La Stella Sestrese attacca, cerca il pari, lo sfiora con Gastaldo su punizione, ma paradossalmente subisce il raddoppio nel suo miglior momento con Romei che approfitta di una dormita della difesa avversaria per insaccare facilmente sotto porta. Al 92° titoli di coda ancora con Romei che sfrutta una squadra sfilacciata e stanca per siglare la propria doppietta.

Vittoria anche della Vecchiaudace Campomorone che espugna il terreno di gioco dello Sciarborasca con il minimo sforzo. La rete porta la firma di Draghici che al 25° se ne va in azione personale e conclude con un bel tiro sul quale Rotondo non può far nulla. Gialloblù che nella ripresa cercano il pari, ma senza troppa convinzione. Da resgistrare una bella punizione di Dellincenti che trova la testa di Comito, ma Dellepiane respinge.

Dopo due ko arriva finalmente la vittoria per la Sampierdarenese contro il Varazze. Partita che i lupi giocano con buon piglio e indirizzano già al 5° con una bomba di Morani dal limite dell’area che si infila all’incrocio. Al 32° Messina sfrutta una mischia in area per raddoppiare sotto misura. Nel secondo tempo il Varazze prova a reagire ed al 48° si guadagna un rigore che Mori trasforma. Il forcing ospite non trova la via giusta, ma comporta l’inevitabile sbilanciamento in avanti che costano la terza rete a favore della Sampierdarenese che porta la firma di Carubba.

C’è anche la Caperanese fra le leaders di questo campionato. La vittoria all’inglese contro il Prato arriva con una buona prova. Il vantaggio dei chiavaresi arriva al 16° con Loero che sfrutta una sciagurata uscita a vuoto di Zampardo. Il Prato dopo un buon avvio in cui aveva sfiorato più volte il gol, si smarrisce, perde la testa e si innervosisce smettendo di fare gioco. De Ferrari coglie la traversa su calcio di punizione, ma le squadre vanno al riposo sull’1-0. Nella ripresa i rossoneri si organizzano e alzano il baricentro, ma Adinolfi si fa espellere al 70° e all’82° Levaggi che conclude una bella azione personale.

Vince anche la Voltrese 87 che torna da Begato con tre punti e una situazione di classifica certamente più incoraggiante. Partita che inizia con un rigore sbagliato da Sangineto al 22°, e che si decide poi nella ripresa dopo che i padroni di casa si erano visti con Campisi in un paio di occasioni. Accade tutto nel finale con il gol di Machado che scatta sul filo del fuorigioco e batte Perelli in uscita. Il Begato poi resta in dieci per l’espulsione di Matteo Gullone e al 90° arriva il gol di Sangineto che stavolta non sbaglia e realizza dagli 11 metri.

Finisce 2-2 fra Calvarese e Ravecca con i biancoblù che frenano Soracase e compagni. Ravecca che arriva al “Piombo” con tanta volta di riscatto e bisogno di punti. Barile si fa vedere subito, ma Paci disinnesca le conclusioni dell’attaccante. Al 16° la replica della Calvarese è il vantaggio firmato Soracase che trasforma un calcio di rigore. Un quarto d’ora dopo i biancoblù trovano il pareggio con Ventura.

Nel secondo tempo la partita è equilibrata fino all’85° quando la premiata ditta Papatola sale in cattedra: all’85° Emanuele trova la via giusta e infila Paci ribaltando il parziale. Cinque minuti dopo Soracase ha a disposizione un altro tiro dal dischetto per pareggiare, ma qui è Francesco che intuisce e para. Il gol è, però solo rimandato di altri cinque minuti, in pieno recupero è ancora il numero 10 a marcare visita. Termina 2-2 una partita dalle mille emozioni.

Basta invece una rete al Via dell’Acciaio per avere la meglio su un Bogliasco che ancora pare non avere smaltito la delusione per la decisione del giudice sportivo di dare persa a tavolino la prima gara, con il Begato, per avere schierato un giocatore squalificato. Decide una rete di Gesi dopo 8 minuti. I granata tengono e vincono di misura incassando la seconda vittoria della stagione.

Infine nell’anticipo del sabato l’Isolese ha vinto nettamente 4-0 sul Cà de Rissi. Le reti portano la firma di Prestia al 17° che si infila centralmente e sigla l’1-0. Nella ripresa è ancora Prestia a segnare al 50° con una bella conclusione dal limite dell’area. Gli ospiti non reagiscono e allora 60° Matranga interviene di testa su calcio d’angolo per chiudere la gara. Al 70° poi Seminara penetra come un coltello nel burro e conclude preciso con un tiro che colpisce il palo interno ed entra.