Quantcast
Sicurezza

Salute, consegnate le fiale di adrenalina autoiniettabile alla scuole. La cerimonia a Tursi

Una dotazione per contrastare eventuali crisi allergiche per gli alunni

Genova. Si è tenuta a Palazzo Tursi la cerimonia di consegna delle fiale di adrenalina autoiniettabile agli istituti scolastici genovesi, frequentati dai bambini e ragazzi segnalati come gravemente allergici. Un appuntamento che si rinnova da sei anni, grazie all’impegno dell’Associazione Ligure Allergici e della società farmaceutica Mylan che, per il secondo anno consecutivo, ha donato le fiale.

Alla cerimonia, che è stata anche l’occasione per presentare quanto è stato realizzato e i progetti futuri, hanno partecipato, insieme con l’assessore alle Politiche educative e dell’istruzione e alle Politiche socio-sanitarie.Francesca Fassio, Luigi Carlo Bottaro, direttore Generale Asl3 Genovese, Roberto Galuffo, referente educazione alimentare e salute Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria – Miur, Riccardo Damasio, responsabile UO Sistema Scolastico Cittadino del Comune di Genova, Paola Donati, responsabile UO ristorazione scolastica Comune di Genova, Paola Minale, UOC Allergologia Ospedale San Martino e Massimo Alfieri, presidente associazione Ligure Allergici.

«Da questa importante iniziativa si parte per altri progetti – ha commentato l’assessore Francesca Fassio –. Il primo è senz’altro quello di estendere a livello regionale, quindi coinvolgere tutte le scuole della Liguria, questa buona pratica sperimentata dal Comune di Genova. Poi abbiamo intenzione di organizzare formazione e informazione su temi quali i disturbi alimentari e le dipendenze: dall’alcol al fumo, dal gioco alle droghe. Una buona prevenzione rientra nell’educazione che deve essere fornita a scuola. Ringrazio la ditta Mylan che, per il secondo anno consecutivo, ha donato le fiale di adrenalina».

In Liguria i soggetti allergici sono circa 300 mila e di questi 1500 sono a rischio vita. Nelle scuole genovesi ci sono 100 bambini allergici alimentari classificati “codice rosso” per il rischio anafilassi: una reazione sistemica da ipersensibilità a potenziale rischio di vita, che si sviluppa rapidamente e può essere fatale. Solo un’assistenza immediata e la somministrazione di un farmaco salvavita può risolvere l’evento acuto. L’adrenalina intramuscolo rappresenta il farmaco di prima scelta per il trattamento.

Dal 2011 a Genova sono applicate le “Linee Guida per la somministrazione di farmaci salvavita a scuola e per la somministrazione di diete speciali per tutelare i soggetti con allergia alimentare a rischio di anafilassi” elaborate assieme dal Comune di Genova, l’ASL 3, l’Ospedale Policlinico San Martino, l’IRCCS Gaslini, l’APEL (Associazione Pediatri di Libera Scelta), la Conferenza Cittadina delle Autonomie Scolastiche, l’ALA ( Associazione Ligure Allergici) e il 118.

Nel 2014 è stato creato il Gruppo Di Collaborazione In Allergia e Intolleranza Alimentare (GAIA) coordinato dalla Regione Liguria, che ha tra i suoi obiettivi, espressi nelle “Linee Guida Regionali per la Ristorazione scolastica”, quello di estendere le procedure adottate dal Comune di Genova al resto della Regione Liguria.

Ha chiuso l’incontro una testimonianza e un momento musicale con la partecipazione di Roberto Tiranti, cantante di fama internazionale e paziente allergico, in collaborazione con Patrizio Morselli, noto percussionista genovese.