Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby: Pro Recco ancora in rodaggio, i Lyons vincono con autorevolezza risultati

Gli emiliani sono la squadra favorita per la vittoria del girone

Recco. I Lyons e lo stadio Beltrametti di Piacenza si confermano bestie nere per gli Squali della Tossini Pro Recco Rugby, battuti dai neri con il punteggio di 28-3 nella prima giornata del campionato di Serie A 2017/2018. Partita non bella ma intensa, giocata a viso aperto da entrambe le squadre, con i Lyons più performanti ed incisivi.

I padroni di casa, retrocessi dall’Eccellenza, si sono dimostrati, come ci si attendeva, solidi e determinati a puntare in alto. Nonostante un gioco non sempre precisissimo, con la loro velocità, qualità e potenza i padroni di casa hanno centrato la vittoria con il bonus con un risultato mai in dubbio. Notevole la prestazione dell’estremo Thrower, giocatore sicuramente di lusso in Serie A.

La Pro Recco si è dimostrata, come era lecito aspettarsi, un cantiere aperto: il nuovo modulo di gioco voluto da coach McLean necessita ancora di tanto lavoro per essere assimilato e messo a punto a dovere dalla squadra. Quel che non è mancato, e che è stato notato ed apprezzato da tutti, è stato l’atteggiamento positivo e determinato che non ha mai abbandonato gli Squali dal primo all’ultimo minuto, nonostante partita e risultato sempre in salita. L’unica marcatura biancoceleste è stata messa a segno da capitan Agniel.

Conferma coach Callum McLean: “A parte il risultato, sono convinto che questa partita non sia stata negativa per noi, perché ci ha permesso sia di vedere su cosa dobbiamo lavorare di più per la costruzione e il consolidamento del nuovo sistema di gioco che ho chiesto ai ragazzi, che di apprezzare lo spirito determinato della squadra, che è rimasta unita e in partita nonostante ottanta minuti di salita continua e un risultato mai in dubbio. Inutile dire che i Lyons puntano in alto e hanno le qualità per poterlo fare“.

Un’altra nota felice è sicuramente l’inserimento oppure la riconferma in rosa di tanti giovani e giovanissimi cresciuti nel vivaio, tra cui, ad esempio, i due mediani di mischia Di Tota e Romano, un classe 1997 e un 1999. I ragazzi convocati sono tutti scesi in campo e nessuno ha mancato di mettere a disposizione della squadra determinazione, impegno, concentrazione e qualità. Esordio in prima squadra per il pilone Samuele Maggi, nato nel 1997. Sarà una stagione di grande lavoro, cambiamento e crescita, guardando sempre e solo avanti, dopo la chiusura di un ciclo magnifico, fondamentale ed incompiuto.

A Piacenza anche saluti e abbracci tra ex, con il pilone Mirko Rapone, ora in forza proprio ai Lyons dopo due stagioni a Mogliano in Eccellenza, e con il suo “gemello” di prima linea ai tempi di Recco Enrico Cafaro, ora a Calvisano dopo due campionati a Viadana.

Il prossimo fine settimana vedrà due importanti appuntamenti per la Pro Recco Rugby: sabato 7 ottobre la presentazione ufficiale della stagione 2017/2018 e domenica 8, alle ore 15,30, l’esordio casalingo degli Squali contro il VII Torino, capace ieri di sconfiggere di misura l’Accademia.

Inizia bene il campionato di Serie C2 la squadra Cadetta della Pro Recco, che batte lo Spezia con il punteggio di 36-19.

Il tabellino:
Sitav Lyons Piacenza – Pro Recco Rugby 28-5 (p.t. 16-0) (punti 5-0)
Sitav Lyons Piacenza: Thrower (s.t. 34° Via); Subacchi, Mori, Conti, Bruno (s.t. 37° Boreri); Guillomot, Colpani
(s.t. 32° Rivetti); Masselli, Cissè, Bance (s.t. 37° Tarantini); Petrusic (s.t. 28° Merli), Tveraga (p.t. 31°
Merli, p.t. 35° Tveraga); Rapone (s.t. 32° Salerno), Ceresa (s.t. 38° Borghi), Grassotti (s.t. 14° Vitiello). All. Bertoncini.
Pro Recco Rugby: Ma. Monfrino; Cinquemani, J. Tagliavini (s.t. 14° Gaggero), Torchia, Panetti (s.t. 38°
L. Tagliavini); Agniel, Di Tota (s.t. 1° Romano); Mi. Monfrino, Canoppia (s.t. 25° Cavallo), Ciotoli; Metaliaj
(s.t. 14° Rosa), Nese; Colazo (s.t. 23° Maggi), Noto (s.t. 23° Bedocchi), Actis (s.t. 6° Avignone). All. McLean.
Arbitro: Trentin (Lecco).
Marcature: p.t. 4° c.p. Guillomot (3-0), 8° m. Cissè (8-0), 18° c.p. Guillomot (11-0), 33° m. Masselli (16-0); s.t.
44° m. Agniel (16-5), 52° m. Thrower tr. Guillomot (23-5), 68° m. Subacchi (28-5).
Calciatori: Guillomot 4 su 7; Agniel 0 su 1.
Man of the match: Bruno (Lyons).