Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rolli Days e giornata del Fai, sapori e castagne: le meraviglie di Genova (e provincia) in un week end foto

Due giorni per scoprire i palazzi patrimonio dell'Unesco, i luoghi di solito chiusi al pubblico e i sapori dell'autunno

Genova. Un altro “caldo” week end di ottobre ci aspetta, con un calendario fitto di eventi. Il clima, più simile alla primavera che all’autunno, sarà un valido supporto per le iniziative all’aperto, le sagre, e le passeggiate tra le meraviglie di Genova e della sua provincia.

Questo, non dimenticatelo, è infatti il week end dei Rolli Days. Tutte le informazioni e il programma dell’evento che promuove e valorizza il Sistema delle Strade Nuove e dei Palazzi dei Rolli, Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 2006, le potete leggere qui.

Sarà inoltre visitabile la prima esposizione dedicata a Domenico Piola (di cui abbiamo parlato qui), una mostra diffusa a Genova, con 50 opere esposte nelle sale di Palazzo Nicolosio Lomellino e un ulteriore centinaio di opere visibili in un percorso attraverso le collezioni dei Musei di Strada Nuova e altre sedi storiche della città.
 
Domenico Piola sarà infatti protagonista anche ai Rolli Days, che per questa edizione saranno orientati su due tematiche principali: Sulle tracce dei benefattori e mecenati genovesi e La scoperta di un protagonista della pittura genovese del XVII secolo: Domenico Piola, appunto.

In occasione delle giornate dei Rolli Days il Museo Diocesano, il Museo del Tesoro e le Torri della Cattedrale saranno aperti e visitabili al prezzo speciale di € 5. Inoltre domenica 15 ottobre, h. 15.30 Visita guidata per i bambini e le famiglie, “I Tesori di San Lorenzo“, Euro 10.00.

E per l’anteprima della Prima del Carlo Felice, non stupitevi di quanto succederà per le vie del centro oggi, sabato 14 ottobre: alle 15 va in scena Flash Mob con il Cast sulle musiche di West Side Story e una rappresentanza delle scuole di danza genovesi nel centro storico di Genova. Il percorso si snoderà tra Piazza della Meridiana, via Garibaldi, salita Santa Caterina, largo Lanfranco, Galleria Mazzini, Carlo Felice, largo Pertini.

Ma domenica c’è un’altra occasione per ammirare i tesori più o meno evidenti della nostra terra: il 15 ottobre anche a Genova e provincia è la giornata del Fai d’autunno, promossa dal Fondo Ambiente Italiano.

Nell’ambito dell’iniziativa sarà aperto anche Palazzo San Giorgio con orario 10 – 18 (ultimo ingresso ore 17) con visite guidate dai volontari dell’associazione.
Un’occasione unica per visitare uno dei palazzi più antichi di Genova, oggi sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, che di norma non è aperto al pubblico
Tantissimi saranno i luoghi aperti in tutta Italia: castelli, chiese, palazzi, quartieri e borghi. E’ possibile consultare l’elenco.

Per la campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia” sempre domenica il FAI Giovani Genova e la Delegazione FAI di Genova, in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, propongono uno speciale percorso di visita “L’antica “city” di Genova“: le sedi e le piazze della finanza e del commercio tra XII e XIX secolo. Un itinerario con visita guidata ad anello, con partenza da Palazzo San Giorgio fino a Piazza Banchi, attraverso i luoghi che costituivano il vero cuore commerciale e finanziario dell’antica Repubblica di Genova. All’ingresso verrà richiesto un contributo libero a partire da 3 euro, per sostenere la Fondazione.

La Delegazione di Portofino-Tigullio col Gruppo FAI Giovani conduce alle origini di una residenza patrizia di Sestri Levante: Villa Massone, residenza patrizia genovese del XVII secolo.

Al Ducale prosegue la mostra di Rubaldo Merello e rassegna “Italiani, caratteri vecchi e nuovi” in programma questo fine settimana.

Altri due eventi da segnare in agenda: Roberto Saviano sabato alle 19 alla Feltrinelli (vedi qui) e sempre nella libreria di via Cecchi, ma domenica, il farmacopie alle 17, con Nicolò Fabi.

Ma dopo lo spirito va nutrito anche il corpo e questo è anche un week end goloso: sabato e domenica, dalle 10 alle 20, torna l’appuntamento mensile di Sapori al Ducale, un ventaglio di produzioni tipiche che solleticano il palato dei buongustai renderà Piazza Matteotti il centro dell’enogastronomia di eccellenza. Oltre 30 stand e 10 Regioni rappresentate per raccontare, attraverso un percorso gastronomico, la splendida varietà culinaria italiana: dai vini del Monferrato al pregiati formaggi vaccini campani, all’olio extravergine di oliva del Ponente Ligure, dal riso vercellese alla liquirizia grezza calabrese, dalla pasticceria secca ligure ai taralli pugliesi lavorati a mano.

sapori ducale

Proseguono, inoltre, le visite guidate proposte in occasione della mostra mercato. Sabato 14 ottobre alle ore 10.30 sarà la volta di uno dei percorsi più suggestivi alla scoperta del periodo di maggior splendore della Superba, Genova signora dei mari: “Assaggi di Genova Medievale” vi racconterà la storia della città fra i monumenti che la caratterizzavano e le storie dei suoi personaggi principali, come per esempio la casa di Cristoforo Colombo, le bellissime Torri di Porta Soprana che coronavano le Mura del Barbarossa, il tempietto di Giano con la storia del suo nome, il particolarissimo Chiostro triangolare di Sant’Agostino e l’imponente mole della Cattedrale di San Lorenzo, ricca d’arte, storia e leggende. La visita turistica è gratuita (le prenotazioni si effettuano preferibilmente dal sito www.saporialducale.it, ma è anche possibile presentarsi direttamente in Piazza Matteotti 15 minuti prima dell’inizio della visita).

A Genova poi, per omaggiare i Rolli Days, molte iniziative a tema: da “Madda Rolli” in via della Maddalena, allo street food in via Macelli di Soziglia. Spostandosi in provincia: OktoberPest a Campoligure, sia sabato che domenica, e solo domenica Agricasta la sagra del la castagna a Borzonasca. Sempre domenica e sempre castagne protagoniste anche a Sampierdarena, con l’appuntamento annuale dalle14.30 a Palazzo della Fortezza. Castagnata anche a Chiavari e San Colombano di Certenoli. Sagra d’autunno a Uscio.