Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Provocazione Toti su Canale 5: “Sciopero della fame? Facciamolo per la legge sulla legittima difesa” foto

Il riferimento è allo sciopero di protesta legato allo Ius Soli

Genova. “Sciopero della fame per lo Ius Soli? Facciamolo piuttosto per far approvare in tempi rapidi la legge sulla legittima difesa”. Così ha esordito il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, nel suo intervento in onda su Canale 5 a Domenica Live, dove si parla di sicurezza, lanciando una provocazione nei confronti della staffetta annunciata dal senatore dei Luigi Manconi e già accolta dal ministro Delrio, da un paio di sottosegretari e da alcuni parlamentari.

“Il dramma personale delle vittime di furti e violenze va considerato con più attenzione e soprattutto la magistratura deve garantire la certezza della pena” ha proseguito il governatore, tornando sul caso della legge regionale spot emanata dalla sua giunta e bocciata dalla Consulta, che prevedeva il pagamento delle spese legali con soldi pubblici a chi veniva accusato di eccesso di legittima difesa. “Nonostante le incongruenze della proposta di legge, specie sull’orario in cui può essere applicata, ossia nelle ore notturne, si tratta di un provvedimento necessario per i cittadini che vivono nella paura anche in casa loro”.

Non manca nemmeno un affondo al Governo sull’immigrazione. “Delinquenti ne abbiamo già tanti in Italia, quindi invitiamo le autorità competenti a disporre più espulsioni, sarebbe sicuramente una ‘ricetta’ per avere più controllo della situazione. Inoltre più militari, più vigilanza e certezza della pena, ecco che la sicurezza sarebbe maggiormente garantita”.