Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Promozione B: campionato spezzato in due risultati

La sesta giornata consegna una classifica in cui le prime vincono tutte a spese delle squadre in coda. Ancora ko per San Cipriano e Little Club. In testa tutti all'inseguimento del Rivasamba

Sesta giornata di campionato in Promozione, girone B, senza scossoni in testa alla classifica. Tanti scontri in testa – coda che hanno accentuato la distanza fra le prime 5 della categoria ed il resto delle squadre. Il Rivasamba prosegue il proprio ruolino perfetto fatto di 6 vittorie su 6 gare giocate, imponendosi di misura sulla Ronchese con una rete di Fontana al 10° che basta agli arancioneri per prevalere sulla compagine dell’entroterra, ancora ferma a quota 3 punti in classifica.

Vince anche l’Angelo Baiardo che con una rete per tempo prevale su un Don Bosco Spezia comunque in netta ascesa, ma che si sveglia tardi e perde l’occasione di fare punti contro una “grande” del campionato.  Vantaggio che arriva presto per i neroverdi che possono contare su un Provenzano che anche quando non segna sa essere estremamente utile alla squadra, come quando al 15° serve su un piatto d’argento la palla per Rosati che da due passi batte Mascolo. Il raddoppio arriva ad inizio ripresa con Mossetti che fa tutto da solo, concludendo efficacemente a rete. Il gol degli ospiti giunge solamente al 91° con Anselmo, troppo tardi per pensare ad una rimonta.

Il Don Bosco arrivava da una vittoria che inaspettata contro il Golfo Paradiso, che a sua volta ha imparato la lezione ed ha rialzato subito la testa vincendo una gara molto difficile in trasferta con la Goliardicapolis. Dopo la rete di Revello al 26°, infatti la gara rimane in equilibrio sino all’86° quando Paterno raddoppia. Neanche il tempo di battere e i locali accorciano con Raso. Sull’1-2 i padroni di casa attaccano a testa bassa, ma si trovano di fronte una squadra quadrata che non lascia più passare uno spillo e portano a casa 3 punti fondamentali.

Resta in scia anche l’Athletic Club Liberi che si impone in trasferta contro la Forza e Coraggio e mantiene il terzo posto in coabitazione con Golfo Paradiso e Magra Azzurri. Gara che inizia in salita per i verdenerogialli che vanno sotto al 36° per la bella punizione di Esposito che supera l’incolpevole Iguera. Dura poco il vantaggio spezzino visto che Fassone tre minuti dopo trova il gol del pareggio. Passa un minuto e Ilardo firma il sorpasso che lascia di sasso i padroni di casa.

Al rientro in campo la Forza e Coraggio non pare avere superato il trauma del sorpasso lampo ed al 48° subisce l’1-3 con Cataldo. Esposito poi riporterà in gara i suoi al 62°, ma il parziale non cambierà più e i genovesi possono pensare in grande.

Resta nelle zone alte della classifica anche il Magra Azzurri alla quale basta un gol per vincere contro il Cadimare. La rete è di Marchi al 51°, che condanna il Cadimare a restare fuori dalla zona playoff, mentre gli spezzini allungano e restano in lotta per il primo posto.

Grande vittoria dell’Ortonovo che cala il tris sul malcapitato San Cipriano che pare non riuscire più a trovare il bandolo della matassa. Per la squadra di Rossetti, dopo un discreto avvio di campionato, arriva la terza sconfitta di fila, per di più contro una squadra attardata a -1 dai biancoazzurri.  Protagonista di giornata è la coppia RosatiVerona che al 12° vede il primo assist man del secondo per l’1-0. Al 40° poi si ripete l’intesa ed arriva il raddoppio. Nella ripresa poi al 79° è Rosati che trova la via del gol spegnendo definitivamente le speranze dei genovesi.

Parità tra Real Fieschi e Casarza, due squadre che stanno giocando un calcio discreto, ma spesso non riescono a raccogliere i frutti della mole di gioco creata. Succede tutto nel primo tempo, con le squadre che decidono di entrare in campo con la voglia di indirizzare chiaramente la gara. Così al 12° arriva il primo gol ed è dei padroni  di casa che con Perucchio passano in vantaggio. Al 21° arriva la reazione del Casarza ed è da ko con due gol in due minuti. Attore principale è Coldani che con la propria doppietta ribalta il parziale. Il Real, però dimostra di avere una mentalità importante e sette minuti dopo trova il rigore che Casella trasforma per il 2-2. Nella ripresa il gioco rallenta, e progressivamente le squadre preferiscono difendersi, più che attaccare. Termina quindi con un pareggio una bella gara.

Ancora un ko per il Little Club Mora che crolla ad Ameglia contro l’ultima della classe, il Real Fiumaretta. I granata erano fermi a quota zero, e per i rossoblù l’occasione pareva ghiotta per cercare punti preziosi per la salvezza. Invece  i padroni di casa fanno la partita e il primo tempo si chiude sul 2-0 grazie alle reti di Ragonesi al 21° e Lombardini al 31°. Nella ripresa arriva il tris ancora di Lombardini su calcio di rigore. Al 66° il Little Club accorcia le distanze con Mineo, ma Valletta è fulmineo nel firmare la quarta rete che certifica la crisi dei genovesi.