Quantcast
A tappeto

Polizia, controlli nel metrò: 100 identificati e un arresto, tutto in un pomeriggio

L'operazione tra le stazioni De Ferrari, San Giorgio, Darsena e Principe

carabinieri metropolitana

Genova. La Polizia di Stato di Genova ha effettuato ieri pomeriggio due servizi straordinari di controllo nelle aree delle stazioni De Ferrari/San Giorgio e Darsena/Principe. Obbietivi? L’identificazione delle persone sospette, oltre alla consueta attività di prevenzione e repressione dei reati, in particolare di quelli predatori e dello spaccio di stupefacenti.

I servizi sono stati coordinati dai Commissariati Centro e Pré, coadiuvati da personale della Polizia Ferroviaria, del Reparto Prevenzione Crimine, del Reparto Mobile e da unità cinofile della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza.

Durante l’attività, nei pressi della stazione metro Darsena, è stato arrestato un ragazzo di 27 anni, nigeriano, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e per lesioni personali aggravate. L’uomo, dopo essere stato fiutato da un cane poliziotto, è stato fermato e trovato in possesso di circa 25 grammi di marijuana. Durante il controllo, si è scagliato contro un agente provocandogli un trauma ad una spalla. Al fiuto dell’agente-quattrozampe non è sfuggita neppure una coppia di italiani che stava uscendo dalla stazione metro Principe.

La donna, una 27enne genovese, è stata segnalata in via amministrativa per la detenzione di circa 3 grammi di hashish, mentre l’uomo, un 20enne di origine toscane, è stato segnalato per porto abusivo di armi dopo essere stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 16 centimetri.

Il bilancio delle due attività è di: 100 persone identificate, un arrestato, un denunciato, una persona segnalata per uso personale di sostanza stupefacente, 26,30 grammi di marijuana sequestrati e 2,62 di hashish, 1 coltello sequestrato e una perquisizione.

Più informazioni