Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Palazzo Borsa, a Luigi Negri e Giovanni Marseguerra i premi per l’economia internazionale

Genova. Domani pomeriggio a Palazzo della Borsa l’imprenditore Luigi Negri e l’economista Giovanni Marseguerra riceveranno rispettivamente il premio Francesco Manzitti e il premio Economia internazionale, entrambi giunti alla decima edizione, per le attività svolte in tema di internazionalizzazione.

La premiazione avverrà nell’ambito del convegno “Il futuro dell’Europa – Prospettive economiche e sociali”, a cura dell’Istituto di Economia Internazionale della Camera di Commercio di Genova, che inizierà alle 15.

Luigi Negri, da sempre impegnato nel settore della logistica e dello shipping con il gruppo FINSEA, di recente ha acquisito il marchio SLAM, eccellente connubio di tradizione e innovazione nello sportswear, e intrapreso attività nel mondo della cantieristica, con la partecipazione nella holding Genova Industrie Navali (GIN).

“Luigi Negri – commenta il Presidente della Camera Paolo Odone – ha dimostrato grande lungimiranza e doti imprenditoriali, che anche negli ultimi anni, in un momento storico di contrazione degli investimenti e dei ricavi in tutti i settori, hanno garantito la crescita del gruppo da lui presieduto, con importanti ricadute sulla città di Genova”.

Giovanni Marseguerra, formato alla London School of Economics, è Ordinario di Economia Politica alla Facoltà di Scienze Politiche e sociali dell’Università cattolica del Sacro Cuore ed è autore di molteplici pubblicazioni e collaborazioni con economisti del calibro di Alberto Quadrio Curzio. E’ membro di comitati scientifici di numerose fondazioni e riviste di settore.

“La giuria – osserva Amedeo Amato, Direttore della Rivista Economia Internazionale – ha deciso di premiare l’impegno scientifico di Giovanni Marseguerra, il cui lavoro si è concentrato sullo studio dei fattori di crescita ed espansione delle imprese, in particolare di quelle a gestione familiare, che sappiamo essere determinanti per l’economia italiana e per quella locale”.

In apertura dei lavori, dopo l’introduzione di Paolo Odone, il Cardinale Angelo Bagnasco, nella sua nuova veste di Presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee, terrà una prolusione sulle politiche sociali dell’Europa. Seguirà una tavola rotonda, moderata dal giornalista de Il Sole 24 Ore Raoul De Forcade, alla quale prenderanno parte, insieme ai padroni di casa Odone e Amato, i due premiati e l’Ambasciatore Stefano Stefanini.