Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le “case popolari” compiono 110 anni, Arte Genova ricorda il dipendente ucciso dal terrorismo

Durante la celebrazione si parlerà della nuova normativa regionale in materia di edilizia residenziale sociale e verranno fornite informazioni aggiornate sulle caratteristiche dell’attuale utenza di ERP

Genova. Prenderanno il via venerdì 6 ottobre nelle Sala dell’NH Collection Marina, al porto antico, le celebrazioni per i 110 anni di attività di Arte Genova, l’azienda regionale territoriale per l’edilizia e, contestualmente, una commemorazione del dipendente Alessandro Floris, ucciso dai terroristi del Gruppo XXII Ottobre il 26 Marzo 1971 mentre adempiva ai propri compiti istituzionali (la cronaca di quel fatto in una celebre fotografia di Ivo Galletta).

L’iniziativa vedrà la presenza del Sindaco di Genova, Marco Bucci, che darà inizio ai lavori alle 9.30, del Vice Presidente di Federcasa Giovanni Tamburino, che ricorderà la figura di Alessandro Floris e dell’assessore regionale all’Edilizia Marco Scajola, che interverrà alle ore 11.30 e chiuderà alle 12.30 l’iniziativa. Coordinerà i lavori Girolamo Cotena, Amministratore Unico di Arte Genova.

All’iniziativa promossa da Arte Genova è stata conferita dal Presidente della Repubblica una medaglia quale premio di rappresentanza da parte della massima carica dello Stato.

La celebrazione dei 110 anni di attività sarà l’occasione non solo di ripercorrere la storia di dell’Edilizia Residenziale Pubblica in Genova e Provincia (prima come IACP – Istituto Autonomo Case Popolari e poi dal 1998 come Arte Genova), ma anche di tracciare programmi e indicare prospettive dell’attività Aziendale. Arte Genova, infatti, intende proporsi non solo e non più come soggetto realizzatore e gestore di patrimoni immobiliari da destinare ai meno abbienti, ma soprattutto come realtà in grado di prestare un complesso di servizi all’utenza in relazione alla fruizione della casa di edilizia residenziale sociale.

Durante la celebrazione si parlerà della nuova normativa regionale in materia di edilizia residenziale sociale recentemente approvata dal Consiglio regionale (legge n. 13 del 6 Giugno 2017) e delle notevoli e significative novità introdotte nel settore da questo provvedimento. Inoltre verranno fornite informazioni aggiornate concernenti le principali caratteristiche dell’attuale utenza di ERP (composizione dei nuclei familiari, dati sul disagio economico sociale, ecc.), nonché gli investimenti più significativi effettuati e/o programmati dall’Azienda sul patrimonio proprio e gestito per conto dei comuni di Genova e provincia.

La seconda parte dell’evento sarà dedicata alla commemorazione di Alessandro Floris, il fattorino dell’allora Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di Genova ucciso il 26 Marzo del 1971, a soli 31 anni, da due giovani appartenenti al gruppo terroristico XXII Ottobre, mentre cercava di recuperare la borsa contenente gli stipendi dei dipendenti appena sottratta dai due malviventi. Il Vice Presidente di Federcasa dr. Giovanni Tamburino ricorderà il tragico evento, per il quale venne attribuito al Floris il massimo riconoscimento della medaglia d’oro al Valor Civile.

Al termine della commemorazione, alle 13.00, autorità ed invitati si sposteranno presso la sede aziendale di Via Bernardo Castello per depositare una corona d’alloro sulla scalinata adiacente intitolata proprio ad Alessandro Floris.