Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavagnese pari e terza. Sestri Levante: esonerato Amoroso risultati

Bianconeri che impattano contro la Massese. Ligorna a corrente alternata e sconfitta dal Ponsacco. Salta la panchina dell'ex giocatore della Fiorentina dopo il ko di Albissola

Primi scossoni per le genovesi di Serie D, in una domenica che vede le tre compagini senza vittoria e la prima panchina che salta. Si ferma alla settima giornata l’avventura di Christian Amoroso in rossoblù. Decisiva la sconfitta netta in trasferta contro la neo promossa Albissola che si impone per 3-1, ma aldilà del risultato i ponentini sono stati superiori dal primo minuti ai corsari. Le reti arrivano tutte nella rirpesa con Bennati al 65° al quale seguono le reti di Cargiolli all’85° e Coccolo al 90°.  Inutile la rete del “solito” Ianniello in pieno recupero che sa di gol della bandiera.  Rossoblù che restano nelle zone di bassa classifica con una sola vittoria all’attivo e tre sconfitte, resta da vedere chi prenderà il posto di Amoroso sulla scottante panca corsara.

Prima caduta interna per il Ligorna che sin qui aveva disputato un campionato davvero importante. A Genova arriva la capolista Ponsacco che fa valere il proprio peso e si impone per 1-3. Rossoblù che si muovono molto bene in campo, difendono e attaccano all’unisono mettendo da subito in difficoltà i biancoblù. Il vantaggio, meritato dei toscani arriva al 23° con Mariani che da oltre venti metri lascia partire una staffilata che si infila sotto l’incrocio.

I genovesi provano subito a rientrare in gara, ma faticano a trovare spazi ed al 41° nel momento di maggior sforzo subiscono il raddoppio di Negro che di testa stacca e supera Fenderico. Si va al secondo tempo con il Ligorna che prova rialzare la testa iniziando con un buon piglio la ripresa. Ancora una volta, però il campo dice che non è giornata, e alla prima azione offensiva gli ospiti chiudono virtualmente la gara con 61° con Giani che sbaglia un cross e beffa Fenderico. Gol della bandiera che arriva al 71° con Vassallo che rende meno amara una gara giocata bene solo a tratti dai biancoblù.

Unico risultato positivo di giornata arriva da Lavagna dove il derby “bianconero” fra i padroni di casa e la Massese finisce in parità. Gara che è anche un test di maturità per i lavagnesi contro una delle formazioni più quotate del campionato che infatti arriva in Liguria con voglia di fare risultato e passa in vantaggio già al 16° con un bel tiro di Frugoli che beffa Nassano. Il pareggio arriva sul finire di frazione e porta la firma di Basso che trasforma un rigore guadagnatosi da Raggio Garibaldi poco prima.

Nel secondo tempo le squadre ci provano, ma i portieri di entrambe le formazioni fanno buona guardia. Tra i più attivi certamente Cirrincione che, però non ha fortuna. Finisce 1-1 con la Lavagnese che è terza a due punti dalla nuova capolista Ponsacco.