Quantcast
Mercoledì si torna in campo

Lavagnese: altra prova superata. Ligorna piccolo passo avantirisultati

Pareggio in dieci uomini nello scontro diretto col Ponsacco per i bianconeri che devono crederci. Sestri Levante di nuovo ko. Il Ligorna vede sfumare la vittoria nel finale

Varie Sport

Prova di maturità superata per la Lavagnese che, se ce ne fosse ancora bisogno, sa che ad oggi è una delle favorite per la vittoria del campionato di Serie D. Inutile nascondersi dietro a un dito, lo 0-0 finale di sabato contro il Ponsacco è frutto di una squadra che Gabriele Venuti ha saputo amalgamare progressivamente lo zoccolo duro dei “vecchi” e i nuovi talentuosi arrivi.  Contro i rossoblù sarebba potuta arrivara anche una vittoria viste le occasioni create che, però fanno il pari con il rigore (generoso) concesso dal direttore di gara, Monaco, ai toscani e che Nassano disinnesca alla grande, esaltandosi come uno dei migliori numeri uno del girone.

Pareggio importante anche per il Ligorna che torna a mettere punti in cascina dopo due sconfitte consecutive. Si tratta di un punto importante che consente di restare in acque relativamente tranquille della classifica, ma ora per i biancoblù servirà ritrovare la verve ammirata nelle prime uscite della stagione. Contro il Finale i genovesi iniziano bene con la rete di Moresco al 10°, ma vengono raggiunti nella ripresa da Più che salva i giallorossoblù a dieci minuti dalla fine. Un punto che fa ben sperare quindi per i biancoblù che dovranno fare risultato anche mercoledì contro il Montecatini.

Dopo la vittoria nel derby di domenica scorsa, il Sestri Levante torna a perdere e lo fa contro una squadra che, sulla carta era più che abbordabile: lo Scandicci. Prima della gara contro i corsari i fiorentini non avevano mai vinto segnando meno di una rete a partita, invece ne arrivano due con le quali il Sestri fa un netto passo indietro sia dal punto di vista della gara che della classifica. Troppo distratta la difesa della squadra di Dell’Atti che subisce lo svantaggio al 24° su calcio d’angolo quando Santucci anticipa tutti e insacca. La reazione sestrese è limitata ai tiri da fermo: ad inizio secondo tempo De Vivo chiama Nigro al colpo di reni per salvare il parziale. Poi all’81° i toscani chiudono la gara con il contropiede di Saccardi che sfrutta un errore di Rustichelli, prende palla ed infila Confortini con una gran conclusione.