Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La crescita della Cina e la ricerca della stabilità

Più informazioni su

È la situazione cinese a far capire in che modo un paese possa ancora nuovamente crescere lasciando alle spalle invece quelle che erano le realtà economiche consolidate provenienti da tutte le altre parti del mondo. Infatti, la Cina nell’ultimo periodo ha riconfermato una crescita totale di almeno il 7% ed è per questo che dopo circa 30 anni di problemi e disagi di natura economica, la Repubblica cinese è riuscita ad uscire facendo aumentare un PIL di almeno 7 punti in percentuale. Secondo quanto affermato dalla Banca Centrale cinese, oramai la crescita è talmente palese che sarebbe davvero impossibile negarla da parte di tutte le principali democrazie mondiali. Nel terzo trimestre, infatti il prodotto interno lordo è riuscito a crescere a dismisura di un altro punto in percentuale e questo fa ben sperare con il placet anche delle banche note, come quella del Giappone.

La Cina anche nel corso dell’assemblea annuale di banca mondiale e FMI ha fatto molto scuola per la crescita che è riuscita a garantire, grazie alle industrie dell’acciaio e quelle del cemento che hanno dato delle risposte decisamente positive. Il ciclo economico si è espanso in maniera irrimediabile e positiva tanto che la popolazione sta iniziando a vedere proprio su se stessa, gli effetti. Secondo gli analisti, che avevano pensato ad una crescita cinese del 6,8%, i dati maggiormente positivi fanno ancor di più crescere la fiducia da parte dei consumatori ed anche da parte di coloro che invece fanno degli investimenti in borsa relativamente a questa Repubblica. A livello globale infatti la crescita della Cina ha significato soprattutto la “scossa” per quanto riguarda il mercato del lavoro. Non è un caso che in Cina sono stati creati almeno 10 milioni di posti di lavoro solo nei primi 8 mesi del 2017.

I problemi economici da risolvere in Cina

La Cina adesso deve semplicemente risolvere delle criticità economiche soprattutto quelle relative al debito troppo alto delle compagnie cinesi. Infatti, proprio a causa di questo debito che ha delle dimensioni enormi a volte è necessaria la stretta sull’effetto leva finanziaria e perciò si corre il rischio di non essere eccessivamente stabili da un punto di vista economico. È per questo che il governo si sta muovendo in modo tale da impedire l’indebitamento nei governi locali e quindi cercare di rafforzare al massimo la stabilità.

Si deve cercare di risolvere questa delicata situazione e poi si potrà parlare di una crescita che è davvero stabile e può garantire la solidità dei mercati cinesi. Un segreto per cercare una risoluzione adeguata di questo tipo di problema riguarda anche la gestione finanziaria e fiscale. È per questo che da parte dei governi provinciali e quelli anche municipali si chiede di applicare una politica fiscale che non sia troppo rigida Per quanto riguarda i prestiti, dalle contee cinesi e in generale dalle province di questa enorme nazione, si chiede perciò di lavorare in questo senso per stabilizzare una crescita che è stata davvero ottimale, quanto inaspettata. Intanto però, c’è già un clima di ottimismo generale relativamente ai mercati che si sta facendo sentire anche da un punto di vista degli investimenti.