Quantcast
Tre squadre

Incendi, il Piemonte continua a bruciare: volontari genovesi in aiuto

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. Sono tre le squadre del coordinamento antincendi di Genova, con 12 volontari e quattro mezzi con modulo AIB, che, insieme alle altre province liguri, interverranno in Provincia di Cuneo per lo spegnimento di un vasto incendio nel comune di Demonte.

L’aiuto richiesto ieri sera dalla Regione Piemonte, in base all’accordo con la Liguria, porterà l’ausilio alle forze in campo da settimane nei territori devastati dagli incendi.

Il Piemonte continua infatti a bruciare. Resta critica la situazione in Val di Susa per gli incendi che da giorni la devastano.

Ci sono boschi e montagne in fiamme dal Cuneese al Canavese e qualche focolaio impegna squadre di intervento anche a Sordevolo, sopra Biella, dove i carabinieri hanno fermato un sospetto piromane. E ancora si continua in Lombardia, nel Comasco, in provincia di Sondrio e nel Bresciano.

“Ringrazio tutti i volontari – commenta l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai – per il loro impegno. Si sono immediatamente messi a disposizione e sono partiti per dare supporto nell’attività di controllo, presidio del territorio e di spegnimento. Regione Liguria non farà mancare il proprio aiuto a Piemonte e Lombardia in questa difficile emergenza: il protocollo d’intesa, firmato lo scorso anno, per il reciproco supporto si sta concretizzando in azioni efficaci e tempestive”.

Anche questa mattina hanno raggiunto Cuneo e sono operativi sull’incendio di Demonte nuovi volontari: 22 da Imperia e Savona, con 7 mezzi e 12 da Genova con 4 mezzi. Domani altri volontari partiranno dalla Spezia. In tutto sono circa 70.

leggi anche
incendio bosco notte
Aiuti
Piemonte in balia degli incendi, 20 volontari in partenza da Genova