Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Funghi e la pettorina per cercare nei boschi. La proposta di legge regionale

Il firmatario, Vaccarezza, spiega: "Tutelerebbe sia i fungaioli, sia i cacciatori"

Più informazioni su

Genova. Evitare o ridurre il più possibile il verificarsi di incidenti durante la stagione venatoria a causa del mancato riconoscimento delle persone che si trovano nei boschi alla ricerca di funghi, tramite una pettorina rifrangente ad alta visibilità.

Questo il contenuto di una Proposta di Legge presentata da Angelo Vaccarezza, Capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria e firmata anche dal collega Consigliere Claudio Muzio: “Alla luce anche degli ultimi avvenimenti che sono accaduti nei nostri boschi ho ritenuto necessario proporre una modifica alla Legge Regionale del 2014 che disciplina la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei spontanei – spiega Vaccarezza – con l’adozione di una pettorina rifrangente, i cercatori avrebbero la possibilità di essere visibili da lunghe distanze, riducendo nettamente il rischio di essere colpiti in maniera accidentale,o facilitare i soccorsi qualora ci fosse la necessità di ritrovare una persona smarrita nei boschi, altro evento che non di rado è accaduto”.

Secondo il consigliere un provvedimento del genere tutelerebbe sia i fungaioli, sia i cacciatori: secondo la proposta di legge la consegna della pettorina spetterebbe agli enti preposto al rilascio del tesserino, o a cura del ricercatore stesso.