Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ericsson annuncia altri 600 esuberi: stamani assemblea a Erzelli, domani sciopero nazionale

Ieri l'amministratore delegato ha annunciato altri tagli, dopo che 300 procedure di licenziamento sono state appena concluse

Più informazioni su

Genova. Oggi, mercoledì 4 ottobre, nel giorno a cui, agli Erzelli, Ericsson predispone per i clienti l’evento chiamato Innovation Day, i sindacati hanno deciso di convocare un’assemblea, dalle 9e30 alle 10e30, nella quale saranno illustrati i dettagli di quanto comunicato ieri, a Roma, dall’amministratore delegato di Ericsson.

Ovvero che, a pochi giorni dalla chiusura dell’ultima procedura di licenziamento, ci sono altri 600 esuberi a livello nazionale. Ce ne sono appena stati 300.

“Continua senza alcun argine lo spopolamento della mitica e celebrata collina degli Erzelli dove l’azienda nel 2012 ha fatto da capofila al trasferimento di altre aziende del settore – scrive la Slc Cgil di Genova – in questi anni il Governo è rimasto fermo e non è stato fatto nulla per salvaguardare una delle eccellenze italiane nel campo delle telecomunicazioni; è un fatto grave che colpisce direttamente molti lavoratori e molte famiglie e che sta depauperando le nostre conoscenze e l’alta professionalità del settore”.

Non solo. E’ stato organizzato uno sciopero per giovedì 5 ottobre durante il quale sarà effettuato un presidio sotto il ministero dello Sviluppo Economico, a Roma, e al quale parteciperà anche la delegazione genovese.

A Genova dove in dieci anni i dipendenti sono scesi da 1200 a 550.