Quantcast
Post partita

Entella sconfitta a testa alta, Castorina: “Questi ragazzi meritano lo stadio pieno”risultati

"Si è vista una squadra in salute, la strada è molto lunga però la prestazione ci lascia abbastanza soddisfatti"

Entella vs Empoli

Chiavari. Ogni sconfitta fa male, ma la battuta d’arresto contro la neocapolista Empoli rafforza le certezze dell’Entella di essere sulla strada giusta verso quella maturazione di squadra che Castorina va cercando dal primo giorno di ritiro.

Partita dopo partita i biancocelesti denotano un’identità sempre più precisa nei singoli e nel collettivo. Nei singoli perché a prescindere dagli interpreti le risposte sono sempre positive e nel collettivo perché in campo c’è una squadra vera, compatta, coesa nell’atteggiamento prima ancora che negli schemi.

Gianpaolo Castorina commenta: “L’Empoli è una squadra molto forte e i complimenti vanno fatti ai miei ragazzi perché soprattutto nel secondo tempo non hanno fatto notare nessuna differenza con l’Empoli, né sotto l’aspetto tecnico né sotto l’aspetto fisico. Sono soddisfatto per la prestazione, sono rammaricato per il fatto che non siamo riusciti a portare a casa neanche un punto. Questo è il calcio, questo è il campionato di Serie B. Abbiamo ancora molte cose da lavorare però di sicuro oggi abbiamo aggiunto un tassello al livello della squadra, alla nostra manovra e alla nostra compattezza. Sono rammaricato ma allo stesso tempo soddisfatto“.

Al Comunale c’era un pubblico numeroso. “So che abbiamo regalato alcuni dispiaceri alla nostra gente ma abbiamo sempre cercato di lavorare con molta umiltà e passione; se oggi siamo riusciti a portare un po’ di gente allo stadio è anche uno di quegli obiettivi che ci eravamo prefissati ad inizio stagione – dice l’allenatore -. Credo che i ragazzi si meritino lo stadio pieno perché anche oggi hanno fatto una prova molto matura e a tratti hanno veramente giocato bene, quindi credo che la gente si sia divertita. Volevamo regalargli anche qualche punto ma sarà per un’altra volta”.

A differenza di quanto avvenne col Perugia, questa volta la squadra ha reagito. “La chiave è un po’ tutto – dice Castorina -. E’ il tempo che è passato, probabilmente stiamo iniziando a raccogliere anche qualche frutto, e soprattutto i giocatori che cominciano a conoscersi e io che comincio a capire quali sono le loro caratteristiche. E’ tutto un mix, però credo che si sia vista una squadra in salute, che lotta con un unico obiettivo, quindi la strada è molto lunga però oggi la prestazione ci lascia abbastanza soddisfatti“.

De Luca è stato sostituito perché aveva dato tutto. “Beppe ha un modo di giocare molto dispendioso – spiega il mister -, è un ragazzo che in fase offensiva è sempre presente ma spreca molte energie anche in fase difensiva quindi abbiamo ritenuto opportuno cambiarlo anche perché aveva manifestato qualche piccolo problemino. Chi è entrato ha fatto molto bene, quindi il cambio lo rifarei”.

Il centrocampista Marco Crimi dichiara: “Sicuramente sapevamo che affrontavamo una grande squadra, però giocavamo in casa e venivamo da risultati utili molto importanti, quindi volevamo fare bene e cercare di fare risultato. Questo purtroppo non è riuscito però ripartiamo dal secondo tempo che secondo me è stato molto importante. Noi sul campo pensavamo di riuscire a portare a casa almeno il pareggio, però poi non ci siamo riusciti”.

In questa squadra mi sono trovato subito bene – prosegue – a parte qualche piccolo acciacco fisico che purtroppo non mi ha permesso di essere disponibile in altre gare. Mi sono sentito subito molto bene nel gruppo, quindi piano piano riuscirò ad entrare sempre meglio. Darò il cento per cento per questa maglia; sono stato corteggiato a lungo dal presidente quindi mi sento di doverlo ripagare nel migliore dei modi“.

leggi anche
  • Serie b
    Entella, il carattere non manca ma l’Empoli è cinico e concreto: 2 a 3 per i toscani
    entella
  • Serie b
    L’Entella sogna la vetta, Castorina: “Servirà ragionare da squadra”
    Entella