Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella-Cremonese, Gianpaolo Castorina: “Risposta grandiosa nel secondo tempo” risultati fotogallery

Mirko Eramo: "La nostra mentalità è quella di non accontentarci mai"

Chiavari. Un punto che non soddisfa nessuno, probabilmente, ma che era necessario per tornare ad un segno positivo dopo due sconfitte, che potevano destabilizzare l’ambiente ancor più di tutte le critiche, spesso ingenerose e prevenute, che piovono addosso alla squadra.

Alla fine l’unico responso che interessa è quello del campo ed anche ieri sera l’Entella ha saputo recuperare una partita difficile contro uno degli avversari più in forma del momento, una Cremonese esperta, maschia e con un’identità precisa ed una mentalità da grande squadra che gioca a viso aperto qualsiasi partita.

Gianpaolo Castorina commenta così: “E’ stato un primo tempo un pochettino difficile, nel senso che abbiamo sicuramente avuto forse più noi la palla ma in una zona del campo che non ci interessa molto; non siamo stati molto incisivi nella fase offensiva. Loro effettivamente nel primo mezzo tiro prendono l’angolo e nel secondo fanno gol. Sapevamo che avevamo di fronte una squadra forte, che aveva una condizione mentale importante. Credo che i ragazzi abbiano avuto per l’ennesima volta una risposta grandiosa nel secondo tempo andando a ricercare questo punto, facendo gol, prendendo una traversa con La Mantia, quindi direi che il punto ci sta e andiamo avanti”.

L’Entella esce quasi sempre bene dall’intervallo. “Magari – spiega l’allenatore – a volte abbiamo un po’ tempo per metterci a posto, per ricaricarci, per cercare nuove situazioni, come oggi l’ingresso di Andrea ci ha sicuramente dato una mano in zona offensiva, e quindi può essere una concomitanza di queste cose. Effettivamente nei secondi tempi i ragazzi hanno sempre un piglio un po’ diverso, quindi è un aspetto su cui dovremo lavorare“.

La vasta scelta che ho davanti è un vantaggio; ad esempio una volta che un difensore centrale ha preso le misure su De Luca e poi si ritrova magari La Mantia, non è semplice ritornare in partita. Comunque la scelta ce l’ho anche in mezzo al campo e dietro, quindi è importante che i ragazzi abbiano dimostrato per l’ennesima volta che non ci stavano a perdere questa partita; hanno reagito benissimo e sono riusciti a muovere la classifica – conclude il mister – , cosa molto importante visto che venivano da due sconfitte”.

Mirko Eramo, l’autore della rete, dichiara: “La Cremonese sino ad ora sta facendo un ottimo campionato e sapevamo che era una partita difficile. Sono riusciti a trovare questo gol in un momento di stallo della partita, dove noi stavamo cercando di fare qualcosa in più di loro e ci ha un po’ tagliato le gambe. Nell’intervallo ci siamo riuniti, abbiamo fatto un po’ quadrato nello spogliatoio, abbiamo cercato di tirare fuori quel qualcosa in più per rimettere in piedi questa partita. Per fortuna ci siamo riusciti e per sfortuna non l’abbiamo portata a casa”.

La nostra mentalità è un po’ quella di non accontentarci mai – sottolinea -, quindi penso che è quella giusta; abbiamo cercato di portarla a casa e in questo momento ci gira un po’ male perché con un po’ di fortuna la traversa di Andrea va dentro. Però guardiamo il lato positivo, portiamo a casa questo pareggio e ora andiamo a Palermo con il morale giusto“.

La rosa dell’Entella è ampia. “La concorrenza può far solo che bene – dice Eramo – perché aumenta il livello degli allenamenti e aiuta a tirar fuori il massimo da ognuno di noi. Purtroppo a centrocampo ne giocano solo tre, quindi il mister deve fare delle scelte. Però noi la viviamo serenamente, accettiamo le scelte del mister ogni sabato e cerchiamo di metterlo in difficoltà”.

Il suo gol è stato contestato dalla Cremonese. “Sinceramente ora non ricordo come l’ho stoppata però sicuramente non di braccio, perché in quel momento ho pensato solo a tirare in porta. Non ricordo se l’ho stoppata un po’ di coscia o di costola, però di mano assolutamente no – conclude -, quindi possono stare tranquilli”.

Prima partita in Serie B per Eros De Santis che afferma: “C’è stato un ottimo primo tempo da parte della Cremonese, però noi non siamo stati da meno. Loro hanno trovato il jolly con questo bel gol di Paulinho, noi siamo stati bravi a rimanere in partita, stare sempre sul pezzo e dare il meglio di noi. Sono molto felice del mio esordio, è stata una bella emozione. Il salto dalla Primavera alla Serie B non passa inosservato, è il calcio dei grandi e all’inizio è ovvio che un po’ lo puoi sentire. Adesso mi sono integrato bene nel gruppo, sto benissimo con tutti e sono contento. Il campionato è molto equilibrato e ogni punto è importantissimo, quindi bisogna sempre lottare fino alla fine per ottenere il massimo”.