Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Droga, dormiva in albergo per sfuggire ai controlli. Arrestato pusher di Sestri Ponente

Aveva la centrale mobile dello spaccio nell'auto: sequestrate cocaina, hashish e steroidi

Genova. Forse si sentiva braccato, o forse ha pensato che fosse una buona strategia: non tornare mai a casa, ed alloggiare in albergo, con “soggiorni” di pochi giorni. La centrale dello spaccio era nella macchina, dove sono state trovate le sostanze.

Le indagini della polizia sono partite dalle segnalazioni dei commercianti della zona, insospettiti dalla presenza del soggetto. L’uomo era già conosciuto dagli investigatori che proprio sul giovane avevano già indagato nel 2009, arrestandolo per il furto di circa 60.000 euro, sottratti dalla tabaccheria dove lavorava come dipendente.

I pedinamenti hanno permesso di accertare che il sospettato aveva spostato la propria dimora da Cornigliano a Sestri Ponente e che negli ultimi tempi, forse nel tentativo di sfuggire ai controlli, aveva abbandonato anche questa sistemazione per alloggiare in costosi hotel, cambiando struttura ogni 2 o 3 notti.

Insospettiti da tale comportamento, gli operatori hanno deciso di fermarlo, intercettandolo mentre passeggiava per le vie di Sestri Ponente.

Nella disponibilità del giovane gli agenti hanno rinvenuto oltre 3000 euro in contanti. Presso l’abitazione di Sestri, a seguito della perquisizione, hanno sequestrato alcuni pezzetti di hashish e una decina di grammi di cocaina, suddivisa in diversi involucri, oltre a diversi fogli di cellophane per il confezionamento delle dosi.

La maggior parte dello stupefacente, quasi 40 grammi, è stata però rinvenuta nell’autovettura, dove il 28enne aveva di fatto trasferito la propria attività e dove sono stati sequestrati anche 3 bilancini elettronici. Sono state inoltre sequestrate alcune fiale di medicinali steroidi anabolizzanti, trovate sempre nell’auto, per il cui possesso il genovese dovrà altresì rispondere della violazione della legge sul doping.