Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Commercio digitale, Genova è pronta ma sui siti ancora troppi sbagli

Le aziende tradizionali alla prova del web su cellurari

Genova. Un tempo di apertura che non superi i 3 secondi e un sito che sia sempre a “portata di pollice”. Sono questi due degli errori più comuni nella realizzazione di pagine internet dedicate al commercio mobile che sono stati raccontati nel corso del quinto dei seminari gratuiti di “Eccellenze in Digitale” che ha visto la presenza, in Camera di Commercio, di 30 aziende per imparare i segreti della navigazione, della pubblicità e del commercio da smartphone.

Telefonino cellulare

Gli smartphone sono, infatti, diventati strumenti indispensabili non solo per comunicare ma anche per la maggior parte delle attività quotidiane: dallo studio di “We Are Social” e “Hootsuite” è emerso che in Italia, dal 2016 a oggi, si è passati da 24 a 28 milioni di utenti attivi su mobile.

Mentre diminuiscono (-14%) le persone che navigano da un computer, aumentano quelle che si connettono da qualsiasi altro dispositivo: +44% dal proprio telefono, +8% da tablet e +24% da altri, come console o smart TV.

Nonostante il background apparentemente molto tradizionale, comunque, a Genova le aziende investono in questo tipo di comunicazione. “Dal seminario ho avuto un riscontro positivo – ha spiegato Serena Pagliosa, Tutor digitale – visto che tutte le aziende presenti al seminario hanno un sito responsive, che si può vedere su pc, tablet e cellulare”.