Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

In coda dalle 9 al Pronto Soccorso del San Martino, disagi da iper-afflusso e nuovo sistema

Dalla segnalazione di alcuni lettori

Più informazioni su

Genova. E’ normale che un “codice bianco”, il meno grave, debba attendere più di altri nella sala d’aspetto di un Pronto Soccorso ma quando l’attesa si protrae per più di 8 ore significa che c’è qualcosa che non va.

E’ un lettore a segnalarci la propria situazione di disagio all’interno del Pronto Soccorso dell’ospedale San Martino di Genova. Fino a 30 persone in lista, quasi 50 quelle prese in carico dai medici. “Iper afflusso”, spiegano dal nosocomio.

Ieri, domenica, e l’altro ieri, sabato, la situazione era anche più complicata. E tutta la settimana scorsa, nella sala d’attesa dell'”emergency room”, da pochi mesi rinnovata, c’erano più pazienti del solito.

Bruco, il degrado del fratello minore

Il motivo? Duplice: da un lato si parla di casualità: molti cittadini contemporaneamente hanno avuto necessità di una cura d’urgenza, più o meno grave. Ma anche la tecnologia fa la sua parte, o meglio, l’uso della tecnologia.

Recentemente, infatti, è stato introdotto all’interno dell’ospedale un nuovo sistema di “cartelle informatizzate”. Il sistema funziona alla perfezione, spiegano ancora dal San Martino, ma qualche lungaggine dovuta alla scarsa dimestichezza degli operatori con il nuovo software, sì.

La situazione dovrebbe rientrare nei prossimi giorni.

Bruco, il degrado del fratello minore