Quantcast
Piccolo giornalisti crescono

Città dei Bambini, terminato il primo corso per il Tg dei Ragazzi. La consegna dei diplomi

Consegnati i diplomi ai trenta giovani "giornalisti" al termini del corso

Genova. “La prossima intervista sarà quella con Renzo Piano, che 25 anni fa realizzò il Porto Antico, dove oggi è ospitata anche la città dei ragazzi. Lui ha rifatto l’immagine di Genova e loro possono raccontare un Renzo Piano inedito”.

Paolo Liguori, direttore di Tgcom24 lancia la nuova sfida ai giornalisti del Tg dei ragazzi, i trenta giovanissimi che hanno concluso il primo “Corso di televisione” e, dopo 52 puntate da 12 minuti di Tg dei ragazzi, andate in onda ogni domenica su Tgcom24, e 150 personaggi intervistati, hanno ricevuto il loro diploma.

“Un formato che è’ andato molto al di là delle aspettative – svela Liguori – anche perché pensavamo di fare solo alcune puntate pilota per un progetto più grande e, invece, questi ragazzi ne hanno fatto 52. Che sono esattamente tutte le settimane dell’anno senza saltarne neppure uno, compreso i festivi”. La cosa più’ interessante, per tutti, è stata, però, la freschezza di queste interviste, realizzate con un punto di vista molto particolare.

“Credo che vedere la città, quello che accade intorno a noi, con gli occhi di un bambino – ha sottolineato il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – sia anche un modo per farlo capire comprendere meglio talvolta agli adulti. E per questo auguro che questo tipo di iniziativa possa durare a lungo”. Una “scuola di giornalismo” che diventa anche occasione per valorizzare la città.

“Questi ragazzi sono il futuro – ha spiegato il Sindaco, Marco Bucci – e noi dobbiamo fare di tutto perché capiscano quanto e’ bella Genova e quanto debbano fare per la città, perché cresca e sia migliore di quello che abbiamo trovato, per le nuove generazioni”. “Credo che questo progetto abbia avuto una doppia valenza – ha spiegato l’assessore alla Formazione della Regione Liguria, Ilaria Cavo – per la loro formazione ma anche per promuovere le attività del nostro territorio visto attraverso i loro occhi”.

Adesso si pensa al futuro di questa iniziativa visto il successo di questo primo anno. “Il Porto Antico ha creduto fino dall’inizio a questa iniziativa – ha ricordato il presidente della porto Antico Spa, Giorgio Mosci – ora stiamo cercando di definire come farla andare avanti e farla diventare sempre più importante”.