Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carabinieri, passaggio di consegne alla Legione Liguria: al posto di Carra arriva Narbone

Più informazioni su

Genova. Passaggio di consegne questa mattina al comando della Legione Carabinieri della Liguria. Nella Caserma “Vittorio Veneto” di Genova, alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e del Comandante Interregionale Carabinieri “Pastrengo” Riccardo AMATO, ha avuto luogo la cerimonia di cessione del Comando da parte del Generale di Brigata Paolo Carra al Generale di Brigata Paolo Nardone.
.
Carra aveva assunto il Comando della Legione Liguria il 25 settembre 2015, proveniente dal Comando del Reggimento Corazzieri ed Aiutante di Campo del Presidente della Repubblica. Il generale Carra assumerà l’incarico di Capo Ufficio Affari Giuridici e consulente giuridico del Capo di SMD presso lo Stato Maggiore della Difesa a Roma.
Il generale Nardone proviene da Cagliari ove era Comandante della Legione Carabinieri “Sardegna”.

Ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali Carabinieri e, tra i principali incarichi ricoperti, da Ufficiale Inferiore ha comandato la Compagnia Cingolata del 2° Battaglione Carabinieri “Liguria” e la Compagnia di Vigevano; da Ufficiale Superiore ha prestato servizio presso il Battaglione Carabinieri Paracadutisti “Tuscania”, è stato Comandante del Gruppo di Intervento Speciale (GIS) ,Comandante Provinciale di Treviso e Direttore del Centro di Eccellenza di Polizia di Stabilizzazione (COESPU) di Vicenza, Istituto internazionale dell’Arma dei Carabinieri costituito, per l’addestramento di forze di polizia dei paesi impegnati in missioni di supporto alla pace. E’ laureato in Scienze Politiche, Scienza della Sicurezza Interna ed Esterna ed ha conseguito il Master di II° livello in Strategia Globale e Sicurezza.

Ha frequentato la Scuola Superiore delle Forze di Polizia e l’Istituto Alti Studi Difesa.
Ha partecipato alle più importanti missioni all’estero in Somalia, Bosnia, Albania, e Afghanistan. In Iraq, nel 2004, ha retto il Comando del Reggimento Carabinieri di Nassiriya e nel 2008 a Baghdad ha guidato la missione addestrativa finalizzata alla ricostruzione delle locali forze di polizia.

E’ insignito dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia e di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.