Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket: la Supercoppa Liguria è dello Spezia, secondo il Cus Genova

La formazione di Pansolin e Taverna si è arresa alla Tarros Spezia, favorita numero uno della Serie C Silver

Più informazioni su

Genova. La stagione del basket ligure ha preso il via a Genova, nel palazzetto Lago Figoi, con la Supercoppa regionale, cui hanno preso parte le prime quattro classificate dello scorso campionato di Serie C Silver e future protagoniste del prossimo. Sabato 30 settembre si sono giocate le semifinali; domenica 1 ottobre le finali.

Nella prima semifinale il Cus Genova ha battuto la Pallacanestro Vado per 69 a 55. Gli universitari hanno allungato già nel primo quarto, chiuso 18-8, arrivando fino a più 23 al 17°: A metà gara il tabellone segnava 38-22. Il quintetto allenato da Dagliano e Costa è riuscito a riavvicinarsi fino al 52-43 e a fine terzo tempo era sotto di 12 (55-43). Il Vado si è portato sul meno 8, per poi alla fine cedere con 14 punti di scarto. Per i biancorossi 13 punti di Prato, 9 ciascuno di Gualandi e Brignolo.

La sfida dell’estremo levante ligure ha visto lo Spezia Basket Club liquidare per 81-54 il Sarzana.

Nella finale per il terzo posto Vado, privo di Tsetserukou e Brignolo che si sono infortunati il giorno precedente, è partito bene e ha terminato il primo quarto in vantaggio 23-12. I biancorossi non hanno rallentato e sono arrivati al riposo sul 47-24. I vadesi hanno toccato un massimo vantaggio di 28 punti e, dopo il 61-40 di fine terzo quarto, hanno chiuso il match vincendolo 84 a 56. Vado al terzo posto, Sarzana al quarto.

La finalissima non ha avuto storia. Qualche mese di attesa e la rivincita è servita: dopo essere stato battuto dal Cus Genova nei playoff dello scorso campionato, lo Spezia si è imposto nettamente sui biancorossi e si è aggiudicato la Supercoppa Liguria. Lo ha fatto con un roster in gran parte diverso dallo scorso anno ed intorno al quale c’è tanta curiosità ed attesa. I biancorossi, dal canto loro, ampiamente rinnovati e con una rosa ringiovanita, devono ancora trovare la giusta amalgama per poter competere ai vertici.

“Sono molto contento – commenta a caldo il presidente bianconero Danilo Caluri –. Quando allestisci una squadra è normale avere dei dubbi. Stasera ce ne siamo tolti molti. Abbiamo cercato di mettere insieme un roster un po’ diverso da quello dello scorso anno, che unisse qualità e fisicità e credo proprio che ci siamo riusciti. Se giochiamo con l’umiltà e la determinazione che abbiamo messo sul parquet stasera penso che farci canestro sarà difficile per tutti. Sono molto soddisfatto della nostra prestazione, abbiamo vinto nettamente e con merito. Ovviamente i piedi restano bel saldi per terra e sappiamo che il campionato sarà tutt’altra storia. Ma ci tenevamo ad iniziare bene e lo abbiamo fatto. Credo di poter dire che se continuiamo su questa strada ci possiamo prendere delle belle soddisfazioni”.

Felice della prestazione anche il confermatissimo coach Padovan, che si è trovato a plasmare un nuovo gruppo: “Abbiamo avuto un ottimo atteggiamento, soprattutto in difesa e a rimbalzo. Sono molto contento di come siamo stati sul parquet, ho avuto ottime risposte dai ragazzi”.

Il tabellino:
Cus Genova – Tarros Spezia Basket Club 69-90
(Parziali: 16-27; 35-43 48-73)
Cus Genova: Bestagno 6, N. Vallefuoco 2, Dufour 21, Cassanello, Mangione 8, Ferraro 5, S. Vallefuoco 11, Bedini 3, Zavaglio 10, Pampuro, Franconi 3, Vincenzi. All. Pansolin – Taverna.
Tarros Spezia Basket Club: Bracci 7, Petani ne, Coari 1, Dalpadulo 3, Manzini, Peychinov 22, Pipolo 11, Steffanini 8, Canti 8, Visigalli 30. All. Padovan.
Arbitri: Rezzoagli (Rapallo) e Falletta (Genova).