Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Baiardo: un’imbattibilità da primo posto. Il Golfo Paradiso insegue risultati

Verdeneri a punteggio pieno e porta inviolata, mentre i recchesi inseguono a due punti di distanza. Rivasamba a valanga contro il Real Fiumaretta

Vola il Baiardo in Promozione, girone B che coglie la terza vittoria in altrettante partite. Inizio di campionato davvero esaltante per i verdeneri che possono vantare una porta ancora inviolata dopo 270’.  Non solo, infatti Valenti e compagni possono avvalersi di un attacco davvero prolifico con 8 reti segnate per una media di 2,7 gol a partita. Contro la Ronchese arriva uno 0-3 che ha poco da dire. Apre e chiude Simonetta con le reti al 6° e al 75°. In mezzo il gol di bomber Provenzano che all’11° aveva già messo in discesa le cose in chiaro per i rossoblù che non riusciranno più a rientrare in gara. Per la Ronchese un avvio di stagione molto complicato.

A far coppia con i genovesi in cima alla classifica è rimasto il Rivasamba che non può pregiarsi della porta inviolata, ma certamente si gode un attacco in forma siderale. Il malcapitato Real Fiumaretta deve alzare bandiera bianca contro una squadra nettamente superiore. Inizio di stagione non facile per i biancoblù che non hanno ancora sbloccato la propria situazione di classifica. Certo contro i sestresi non era la giornata giusta e lo si è capito dopo soli 3° quando Fontana ha sbloccato il risultato.

La partita si chiude già nel primo tempo con la doppietta di Marasco al 22° e poi su rigore al 44°. Gli ospiti non riescono a reagire, gli arancioneri controllano bene il gioco e calano il poker al 61° con Nicolini. Il finale di gara vede ancora tanti gol con il gol della bandiera di Lombardini su calcio di rigore e il quinto gol dei padroni di casa ancora con Fontana per il definitivo 5-1.

A tallonare la coppia di testa c’è il Golfo Paradiso, che da neopromossa è in realtà una delle pretendenti alla vittoria finale. Nello scontro diretto contro il Magra Azzurri a La Spezia arriva una vittoria di misura firmata dal gol di Zucca al 18° Per i biancocelesti tre punti che servono a proseguire il cammino iniziato bene con due vittorie e un pari. Inoltre con questo risultato i recchesi operano il sorpasso proprio a danno degli spezzini.

Vola l’Athetic Club che ribalta il risultato in casa contro l’Ortonovo e nel secondo tempo si scatena calando la “manita” nei confronti della squadra spezzina. I verdegialloneri passano in vantaggio dopo soli 9’ con una punizione perfetta imprendibile per Del Monte. Poco dopo si vedono gli ospiti con Verona, che sarà grande protagonista della partita, bravo a controllare ed a girare verso la porta, ma la palla esce alta.

Al 40° ha ben più fortuna con un tiro eccezionale da posizione defilata che si infila nell’angolo lontano, niente da fare per Sangalli e pareggio per i rossoblù. Nella ripresa il risultato viene ribaltato dopo appena due minuti con un calcio di rigore che è lo stesso numero 7 bravo a procurarsi e poi a trasformare per una trattenuta in area di rigore.

L’Athletic reagisce immediatamente e dopo ulteriori due minuti arriva il 2-2 con Ilardo che conclude alla perfezione uno schema su calcio di punizione con un tiro radente che passa attraverso una selva di gambe.

Al 52° nuovo ribaltone con la rete di Fassone che riporta avanti i suoi con una bella azione personale in area avversaria. L’Ortonovo non ha più la forza di rialzarsi e l’Athletic dilaga. Al 72° ancora Ilardo marca visita con un gran destro a giro che entra a fil di palo. Al 74° sipario sulla gara: Grezzi viene pescato sul filo del fuorigioco e beffa Del Monte in uscita.

Il San Cipriano torna a giocare in casa e ritrova la vittoria grazie a due lampi di Siani che in sette minuti manda al tappeto il Don Bosco La Spezia. Rossoneri ancora fermi a zero punti e prestazione non incoraggiante. Bene i biancocelesti che riprendono da dove avevano lasciato la scorsa settimana.

Bene anche il Real Fieschi che trova la prima vittoria imponendosi in casa contro il Forza e Coraggio per 2-1. Succede tutto nella ripresa con gli ospiti in vantaggio al 49° con Pesare, che in contropiede trafigge Pozzo. Poi cinque minuti di follia vanificano una buona gara dei biancoblù che hanno la colpa di non avere chiuso la gara quando ne avevano la possibilità. Al 75° Ronconi pareggia su calcio di punizione da circa 20 metri che trova una fortunosa deviazione che inganna il portiere ospite. All’81° poi il giovane Casassa gira in porta di testa e ribalta tutto. Gioia per i genovesi, rammarico per la società di Portovenere.

Secondo pareggio consecutivo per il Little Club che contro la Goliardicapolis fatica più del previsto. I ragazzini terribili di mister Bollentini vanno subito in vantaggio con Scano, tengono bene il campo, ma vengono raggiunti al 52° dalla rete di Gatto. I rossoblù provano a vincerla la partita, ma gli ospiti tengono molto bene a livello difensivo e strappano un punto molto importante a una delle candidate alla vittoria finale.

Infine il Cadimare vince a Casarza e sale a 6 punti in classifica. Partita equilibrata e decisa dal gol all’81° di Agrifogli che spegne le speranze per i padroni di casa di incassare il secondo punto della propria stagione.