Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via Montevideo, scritte e letame davanti dalla sede di CasaPound: “Chiudere i covi fascisti”

Più informazioni su

Genova. Sale la tensione in vista delle prossime inaugurazioni delle sedi dei movimenti di ultradestra. Dopo l’annuncio ieri da parte dell’assemblea antifascista di una mobilitazione il 7 ottobre in via Serra, davanti alla sede dell’associazione culturale La Superba federata con il movimento di estrema destra milanese Lealtà Azione, questa notte ignoti hanno cercato di forzare la saracinesca di quella che sarà la futura sede di CasaPound Genova in via Montevideo.

L’ex negozio tuttavia era stato munito nelle scorse settimane di pannelli in metallo. Sulla saracinesca della sede sono state fatte diverse scritte in vernice gialla: “Chiudere i covi fascisti”, “Infami” “Alla prossima”. Davanti alla porta sono stati anche rovesciati due sacchi di letame. La firma è quella della Brigata Ugo Stiglitz con riferimento all’attore e sceneggiatore messicano omaggiato da Quentin Tarantino nel film Bastardi senza gloria. Sull’episodio indaga la Digos che sta cercando eventuali telecamere nella zona.

La notizia è trapelata da alcuni commercianti della zona e solo dopo il sopralluogo della polizia è stata confermata dai militanti di Casapound (che nel frattempo avevano ripulito le scritte) agli uomini della Questura.

Oggi intanto il centro sociale Zapata questa mattina ha distribuito volantini non lontano da via Serra: “Nel più completo silenzio delle istituzioni sta per aprire a Genova in via Serra la sede della Suberba, un’associazione di naziskin mascherata da ente benefico – si legge nel volantino – L’eventuale sede, di proprietà dei padri Scolopi, sarebbe vicino ad asili, associazioni e luoghi di culto. Questa associazione predica l’odio e la discriminazione verso chiunque non sia bianco e ricco. Difendiamo i quartieri dal fascismo e dal razzismo”.