Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torna la Serie D, ma le genovesi non brillano risultati

Pareggio beffardo per la Lavagnese che colpisce 3 pali contro il Montecatini. Sestri Levante in ombra e battuto a Seravezza. Buon esordio del Ligorno che strappa un punto alla Massese

Si riparte in Serie D con la prima uscita delle società genovesi in un campionato che vede, rispetto alla scorsa stagione una presenza più “equilibrata” di formazioni liguri e toscane. La Lavagnese di mister Gabriele Venuti, impatta 1-1 contro il Valdinievole Montecatini. Sono rimasti molti pezzi pregiati e sono arrivati alcuni elementi importanti fra i bianconeri, mentre i toscani hanno dovuto rimaneggiare molto la rosa, che quest’anno sarà una fra le più giovani della categoria.

Il primo tempo vede un buon possesso palla dei liguri e il vantaggio è quasi istantaneo: al 5° Barsotti alza la testa dalla sinistra e imbecca Fall che di testa colpisce sorprendendo Cappellini, portiere toscano. I bianconeri tengono bene il campo e sfiorano il raddoppio al 16° con Croci che gira alla grande anticipando tutti sul primo palo, ma la sfera impatta il legno. Tre minuti dopo è ancora Fall che va vicino al 2-0 con un’azione personale che si conclude con ancora con il palo che salva i biancoazzurri dal tracollo.

Il Montecatini fatica, ma riesce ad andare al riposo sull’1-0. La Lavagnese nella ripresa conduce il gioco similmente al primo tempo, ma la serie di pali colpiti grida vendetta e allora con un po’ di leggerezza i bianconeri si spingono in avanti, sbilanciando la squadra. In ogni caso il Montecatini non dà segni di vita e Croci impegna l’estremo difensore avversario in più di un’occasione.

Al 90°, però ecco la beffa: calcio d’angolo per il Montecatini, Ghimenti svetta e segna. Un 1-1 che lascia sgomenti i tifosi. Nel recupero Basso ha la palla della vittoria, ma il suo tiro di precisione si stampa ancora sul legno decretando la fine della partita (e della iella) per i lavagnesi che certamente avrebbero meritato la vittoria.

Va peggio al Sestri Levante che viene sconfitto in quel di Seravezza sul campo di una neo promossa che si aggiudica il massimo con il minimo sforzo. Basta un gol di Rodriguez al 42° per piegare i rossoblù allenati da Christian Amoroso. Troppo poco quanto fatto dai corsari un una gara che vedeva di fronte una matricola con una delle formazioni che vanta una militanza di lungo corso nella quarta serie italiana. Sarà importante ripartire subito dalla prossima settimana quando il “Sivori” tornerà a rianimarsi per la nuova stagione.

Importante pareggio per il nuovo Ligorna targato Monteforte che ritorna a Genova dopo due stagioni di lontananza. Gli effetti si vedono quasi subito contro la Massese dalle alte ambizioni che tiene il pallino del gioco per larghi tratti della partita, ma che non riesce mai a pungere veramente. I biancoblù mostrano una difesa attenta e un centrocampo ispirato, mentre forse il reparto offensivo rimane ancora troppo “timido” con Oneto (arrivato dal Sestri Levante) chiamato a sostituire Chiarabini, un compito certamente non facile.

Alla fine una gara giocata in modo attento, ma non timoroso consente ai genovesi di incassare un punto importante in un campo molto difficile contro una delle squadre di vertice dello scorso anno.