Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torino-Sampdoria, uno spettacolare 2-2 risultati

Primo tempo di alto livello, fra due squadre che possono ambire ad una classifica importante

Torino. Il fuoco cova sotto la cenere, mentre i giocatori, granata e blucerchiati, effettuano il riscaldamento prepartita… i due mister, Mihajlovic e Giampaolo, hanno scelto gli uomini da mandare in campo ed hanno catechizzato a lungo negli spogliatoi gli undici prescelti…

Ora, sono i preparatori atletici a seguire la “messa a punto” dei motori, prima del fischio di avvio dell’arbitro, il fischietto di Terni, signor Paolo Tagliavento.

Eccole le formazioni:

Torino (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Barreca; Rincon, Baselli; Falque, Ljajic, Niang; Belotti.

A disposizione: Ichazo, Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Burdisso, Ansaldi, Gustafson, Edera, Berenguer, Boyè, Lyanco, Sadiq.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Zapata, Quagliarella.

A disposizione: Hutvagner, Tozzo, Andersen, Caprari, Alvarez, Ferrari, Linetty, Verre, Bereszynski, Capezzi, Murru, Kownacki.

Un minuto di silenzio, in commemorazione delle vittime dell’alluvione di Livorno, col pensiero rivolto anche ad Eugenio Bersellini, il primo mister ad aver arricchito la bacheca sampdoriana.

Non passano nemmeno venti secondi, che Ramirez, lanciato da Barreto, mette in mezzo una palla d’oro, ‘ciccata’ da Moretti, che Duvan Zapata insacca di prepotenza (0-1).

Al 4° Quagliarella cerca il goal capolavoro, ma il pallonetto scavalca la traversa.

Al 5° altra azione da manuale della Samp, ma il tiro di Praet è debole e Sirigu blocca la sfera.

Al 12°, al primo tiro in porta del Torino, Baselli, su una palla appoggiatagli da Niang, infila, da lontano, l’incolpevole Puggioni (1-1).

Altri due minuti ed il Torino ribalta il risultato, ripartendo con Ljajic , su una palla persa da Ramirez… il serbo serve Belotti, che incrocia sul secondo palo (2-1).

Il gioco lo fa la Samp, ancorché fuori casa… ed il Toro parte in contropiede…

Al 27° Strinic si incunea, dalla sinistra e serve Quagliarella, che dal limite sfiora il palo.

Al 31° Puggioni para su Belotti, dopo che Tagliavento non ha concesso un evidente fallo su Quagliarella.

Al 33° questa volta Strinic sfonda sulla sinistra e mette una palla divina sul secondo palo, dove Quagliarella, tutto solo, appoggia in rete, di piatto (2-2).

Al 36°, su un pallone vagante in area, Zapata ci prova di testa… fuori.

Al 45° Bellotti “usa” Regini, per fare perno su di lui, ma di destro poi conclude fuori, seppur di poco…

Primo tempo equilibrato, col gioco che rispecchia le caratteristiche dei due tecnici… fraseggio ripetuto e possesso palla, da parte della Samp ed attenta copertura della zona difensiva, da parte dei granata, pronti a fiondarsi all’attacco, con ripartenze veloci e molto pericolose, grazie all’ottima tecnica dei tre giocatori (Falque, Ljajic, Niang) a ridosso di Belotti.

Nell’intervallo si scalda con intensità il polacco Bereszynski, che presumibilmente potrebbe “difendere” meglio su Niang, che qualche problema a Sala l’ha procurato…

Sull’altra fascia, pur in presenza di un guizzate Falque, Strinic sta dimostrando di essere un grande acquisto.

Si riparte, con Bereszynski in campo.

Parte forte il Toro, che dopo qualche rimpallo in area genovese, conquista il primo angolo della ripresa.

Al 53° Falque imbuca per Niang, che si presenta solo davanti a Puggioni, ma piazza la sfera  sull’esterno del palo.

Al 56° Belotti spreca una bella occasione fornitagli da Falque, ‘sparacchiando’ sopra la traversa.

Al 58° giallo per Strinic, a seguito di una trattenuta di maglia a Baselli.

Al 59° giallo all’ex De Silvestri.

Al 63° reazione “di gomito” di Niang su Berezinski, ma l’arbitro ‘perdona’ il granata.

Al 65° crampi per Strinic… entra Murru.

Al 66° azione di Ramirez sulla fascia destra, con cross, che Praet destina alle stelle… buona comunque la prova del belga.

Al 71° esce Baselli, entra Gustafson.

Al 73° Boyè dà il cambio a Niang.

Al 75° perfetta chiusura di Murru su Ljajic, mentre un minuto dopo Belotti non arriva per un pelo alla deviazione vincente, sul secondo palo, a seguito di una punizione dalla trequarti.

Al 79° entra il giovane Edera per Falque.

All’81° Linetty entra per uno stanco Ramirez.

All’82° Edera mette fuori una palla “facile”, con Tagliavento che non vede la deviazione di Murru in angolo.

Al 83° pericolosa conclusione di Quagliarella, parata con difficoltà da Sirigu… partita aperta, col Toro che spinge di più…

Al 91° Moretti trattiene Zapata e Tagliavento lo ammonisce.

Al 93° Zapata sfiora la traversa da lontano…

Grande spettacolo all’Olimpico di Torno, con granata e blucerchiati che si propongono come “squadre da Uefa”.