Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rigore di capitan Troiano e ripresa a difendere il risultato: l’Entella espugna Cittadella risultati fotogallery

I chiavaresi si impongono sul difficile campo di una rivale in ottima forma

Chiavari. Colpo grosso dell’Entella che ha fatto bottino pieno al Tombolato, campo sul quale in precedenza erano caduti Ascoli e Cesena e aveva pareggiato il Perugia.

I chiavaresi hanno battuto per 1 a 0 il Cittadella, squadra che era reduce da due vittorie consecutive. I biancocelesti hanno segnato il gol vittoria sul finire del primo tempo con un penalty trasformato da Troiano. Nel secondo tempo i veneti hanno attaccato con continuità, ma Iacobucci e compagni sono riusciti ad impedire ai locali di trovare il pareggio.

La partita. Roberto Venturato schiera un 4-3-1-2 con Alfonso; Caccin, Adorni, Pelagatti, Pezzi; Settembrini, Iori, Pasa; Schenetti; Kouame, Litteri. In panchina siedono Paleari, Benedetti, Chiaretti, Varnier, Bartolomei, Strizzolo, Arrighini, Siega, Camigliano.

Entella in campo con il 4-3-1-2 con Iacobucci; Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Brivio; Nizzetto, Troiano, Eramo; Aramu; Luppi, Diaw. A disposizione ci sono Paroni, Massolo, De Santis, De Luca, Palermo, Benedetti, Ardizzone, Baraye, Crimi, La Mantia, Di Paola, Currarino.

Arbitra Daniele Martinelli della sezione di Roma 2, assistito da Damiano Margani (Latina) ed Edoardo Raspollini (Livorno); quarto uomo Giampaolo Mantelli (Brescia).

In avanti, quindi, Gianpaolo Castorina sceglie Diaw e Luppi, lasciando in panchina De Luca. Alle spalle della coppia d’attacco c’è Aramu; Nizzetto a centrocampo viene preferito a Palermo.

La prima sortita offensiva è dei locali con un cross basso di Kouame, la retroguardia chiavarese allontana. Al 4° Settembrini scocca un potente destro dalla distanza: Iacobucci devia quanto basta per mandare la palla in corner; sugli sviluppi dell’angolo un colpo di testa di un giocatore granata termina alto.

L’Entella si fa notare all’8°: palla da Brivio a Luppi che gira in porta, conclusione debole e Alfonso blocca con facilità. Al 14° contropiede di Diaw che si fa tutto il campo, rifinisce da destra per Luppi sul quale esce tempestivamente Alfonso.

Al 17° sfiora il gol dell’ex Pellizzer che salta più in alto di tutti sul calcio d’angolo battuto da Aramu: il suo colpo di testa termina fuori di pochissimo.

Al 23° bella giocata di Kouame che si libera bene di Brivio e, in piena area, calcia a rete: Iacobucci sul primo palo respinge con i pugni. Al 24° il primo cartellino giallo, a spese di Adorni, colpevole di un fallo si Diaw.

Entella vicina al vantaggio al 25°: punizione di Aramu per Troiano che sul secondo palo rimette verso il primo, dove Luppi arriva con un secondo di ritardo, disturbato da un avversario.

Cambio di fronte e brivido per i liguri: retropassaggio azzardato di Pellizzer su Iacobucci che non controlla e per poco non causa la più beffarda delle autoreti, ma il portiere smanaccia proprio sulla linea di porta.

Al 29° conclusione di Pasa da fuori area: palla sul fondo; un paio di minuti dopo è Settembrini a provarci dalla distanza, l’esito è lo stesso.

Al 36° ammonito Ceccarelli per un intervento irregolare su Kouame. Al 38° contropiede orchestrato dall’Entella, rifinito da Belli per Diaw sul cui potente tiro Alfonso si salva deviando in angolo.

Il Cittadella si rende pericoloso al 42° con Schenetti che fa partire un destro a giro dal limite dell’area: palla fuori di poco.

Al 44° percussione di Luppi in area sulla destra, viene affrontato da Iori che lo mette giù: l’arbitro indica il dischetto. Troiano trasforma il rigore, ma l’arbitro fa ripetere perché al momento del suo tiro in area c’erano troppi giocatori, di entrambe le squadre. Il capitano chiavarese non perde la concentrazione e con uno scavetto spiazza per la seconda volta Alfonso.

Sull’esultanza dei biancocelesti termina il primo tempo, con l’Entella in vantaggio per 1 a 0.

Nel secondo tempo la squadra ligure riparte con La Mantia al posto di Diaw, vittima di un problema al flessore.

Al 3° Alfonso esce in presa alta per anticipare il neo entrato. Al 5° prova a calciare a rete Aramu: gli si oppone Settembrini.

Primo cambio tra i granata all’8°: Chiaretti per Pasa. L’Entella, forte del vantaggio, si dimostra solida e quadrata, reggendo bene al tentativo di reazione dei padroni di casa.

Al 13° viene ammonito Pelagatti per proteste. Il Cittadella ci prova con un paio di conclusioni: al 15° un destro di Chiaretti viene deviato in angolo; un minuto dopo un tiro dal limite dell’area di Schenetti è parato da Iacobucci.

Al 18° Aramu resta a terra dopo un contatto con un avversario; poco più tardi il numero 30 lascia il posto a Palermo.

La pressione dei locali cresce. Al 24° sfiorano il pari con una punizione da destra sulla quale Pelagatti devia di testa: palla che esce di poco a lato.

Al 25° Venturato inserisce Strizzolo al posto di Litteri. Al 26° sinistro di Settembrini dal limite, palla che sfiora il montante della porta difesa da Iacobucci.

L’Entella guadagna tempo: prima Nizzetto e poi Palermo restano a terra, il tempo scorre. I chiavaresi badano solamente a difendere il prezioso risultato, si gioca in una sola metà campo.

Al 32° occasione per Strizzolo che gira debolmente verso la porta di Iacobucci. Al 34° dentro Siega al posto di Settembrini.

Al 37° Chiaretti calcia di sinistro: palla leggermente deviata, fuori di un soffio. Al 38° Castorina inserisce Crimi al posto di Nizzetto.

Al 42° Kouame in area si libera al tiro, irrompe Strizzolo, botta potente e Iacobucci sventa. Nel quarto dei cinque minuti di recupero una mischia termina con un colpo di testa a lato di Adorni: l’Entella resiste all’assedio dei veneti e vince 1 a 0.

La seconda vittoria in campionato rilancia l’Entella verso il centro classifica, al dodicesimo posto in una graduatoria cortissima, a testimonianza di un grande equilibrio sia in vetta che in coda.