Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pd, i ‘renziani’ scelgono Pandolfo per la segreteria: non esclusa la candidatura unitaria

Questa sera si incontreranno gli orlandiani che sembrano attendere un'apertura dal consigliere comunale in vista di una candidatura unitaria

Genova. Stasera l’assemblea degli orlandiani deciderà se appoggiare o meno la candidatura di Alberto Pandolfo trasformando così colui che da ieri è il candidato ufficiale dei renziani in un candidato unitario per la segreteria del Pd genovese in vista del congresso che andrà in scena a ottobre.

L’alternativa, per gli orlandiani, sarebbe andare allo scontro con un candidato ‘di bandiera’ destinato a soccombere ed è una scelta che in pochi sentono di fare. Pandolfo rappresenta invece nella visione dell’ala più a sinistra del Pd un segretario ‘moderato’ ed ‘equilibrato’ che consentirebbe alla minoranza di avere un ruolo nella segreteria, come accaduto con la segreteria di Terrile dopo la sconfitta alle Regionali. Formalmente però gli orlandiani attendono che sia lo stesso consigliere comunale a fare un’apertura in questo senso”

“Ieri sera abbiamo deciso di proporre alla nostra assemblea Alberto Pandolfo come candidato segretario del Pd a Genova – ha scritto su Facebook Massimiliano Morettini sintetizzando la riunione che ha incoronato Pandolfo – sta ora a lui il gravoso compito, ascoltando, di costruire e proporre a tutti noi un’ipotesi di lavoro che sia la road map da portare al voto del congresso. So già che ora fioccheranno le interpretazioni su quanto detto ieri sera e sulle sfumature con cui ognuno ha lasciato intendere che il suo sostegno è “subordinato a” o “condizionato da”. Una noia mortale buona solo per conquistare una fotina sui media” scrive Morettini tanto per sottolineare che il clima anche tra i renziani non è proprio serenissimo.

E non a caso poco dopo Simone Regazzoni, che ha partecipato all’assemblea convocata da Pippo Rossetti, definisce quella di Pandolfo “una candidatura renziana per un congresso vero, democratico, con due candidati e due liste”. “Se improvvisamente gli orlandiani si riscoprissero tutti renziani a Genova e pronti a sostenere la candidatura renziana sappiano una cosa: le richieste di inciucio e di finti congressi con un solo candidato verranno respinte al mittente”.